07/02/2023sereno

08/02/2023sereno

09/02/2023sereno

07 febbraio 2023

Treviso

Nuovo polo logistico a Ponzano: "La Pedemontana non diventi una distesa di zone industriali"

Favero e Zorzi (Pd): "Il suolo consumato in provincia di Treviso nel 2021 è il 16,7% del totale. L'unica strada è la rigenerazione dei suoli già usati”

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

nuove costruzioni

PONZANO - “La notizia di un’ennesima zona industriale a Ponzano Veneto, peraltro a servizio di insediamenti dedicati alla logistica, lascia stupefatti. È paradossale che si pensi a costruirne altre in Veneto ed in particolare in provincia di Treviso, dove ci sono già tante aree industriali con capannoni vuoti o dismessi, tra cui quella di Villorba a qualche chilometro di distanza. Possibile che sindaci che a parole si dicono a sostegno della tutela dell’ambiente, vedasi nel caso di Cava Morganella, diano poi il via libera ad operazioni imprenditoriali che sfregiano ancora una volta il nostro territorio”.
Questa la posizione di Giovanni Zorzi e Matteo Favero, rispettivamente segretario e responsabile Ambiente del Partito Democratico provinciale a Treviso, alla notizia di un nuovo insediamento produttivo di 22mila metri quadrati a Ponzano.

“Non possono sempre essere le esigenze di bilancio a giustificare interventi a scapito del suolo. Nel 2021, nonostante la pandemia, il suolo consumato in provincia di Treviso era pari complessivamente a 41.503 ettari, il 16,7% del totale, contro una media regionale dell'11,9% e nazionale del 7,21%. La Marca, quindi, è al 7° posto in Italia per percentuale di territorio utilizzato sul totale, seconda in Veneto dopo Padova. La strada per il futuro guarda solo alla rigenerazione dei suoli già usati”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

01/03/2022

Che sorpresa i fiocchi di neve!

Il fenomeno del Dew Point, cioè la “temperatura di rugiada”, si è verificato sulla linea di demarcazione delle Prealpi

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×