16/08/2022poco nuvoloso

17/08/2022poco nuvoloso

18/08/2022nubi sparse e temporali

16 agosto 2022

Castelfranco

Nuovi sviluppi nella vicenda di padre Angelo Zilioli, il religioso che non vuole andarsene da San Zenone

Dove si trovi è ancora un mistero ma è certo che nonostante la chiusura del convento di San Zenone, lui non desideri lasciare la località e i suoi fedeli

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Padre Angelo Zilioli

SAN ZENONE DEGLI EZZELINI - A cercare di mettere finalmente la parola fine sulla vicenda di Padre Angelo, sacerdote passionista di San Zenone, che da settimane tiene banco in paese, interviene anche il superiore provinciale dell'ordine. La vicenda, dopo le dimissioni dall'ospedale di Montebelluna a seguito del Covid, aveva assunto tratti surreali e diviso la comunità, tanto che, per alcuni giorni il padre "disobbediente" era rimasto nascosto in una famiglia di San Zenone, risultando irreperibile. Ulteriore scompiglio in paese, era stato portato in seguito da accuse pesanti verso lo stesso ordine di appartenenza, che le esternazioni a più riprese del sacerdote e la mobilitazione di una parte della gente intorno alla figura di padre Angelo Zilioli, non  hanno fatto altro che esasperare.

In realtà, la comunicazione di chiudere il convento di San Zenone, luogo molto amato e noto per la tradizionale rassegna di Presepi, risale ancora all'ormai lontano 2020 ed era stata, all'epoca, una scelta condivisa con la parrocchia e motivata dalla mancanza  di vocazioni; e su questa decisione, seppur dolorosa per la comunità, l'Ordine Passionista è rimasto, dichiarando illegittima la permanenza del padre nel convento di San Zenone, tanto più viste le precarie condizioni di salute del padre "che avrebbe bisogno di un luogo più idoneo alla convalescenza".

"La comunità passionista di San Zenone degli Ezzelini è stata canonicamente chiusa" spiega il Vicario Generale della diocesi di Treviso don Giuliano Brugnotto. Attualmente il religioso non ha il permesso per ritornare a vivere da solo nel convento di San Zenone, nè per svolgere alcuna attività pastorale. Padre Angelo era in servizio nelle parrocchie di San Zenone e Ca Rainati, ma essendo definitivamente terminata la presenza dei Padri Passionisti nella Diocesi di Treviso, sono venute meno anche le condizioni per l'esercizio degli incarichi finora svolti.

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×