06 marzo 2021

Nord-Est

Non rispettavano le norme anti-Covid, chiuse cinque giorni due attività commerciali

È accaduto a Mestre dopo un controllo delle forze dell'ordine. Nei guai anche commercianti ambulanti

|

|

polizia locale

MESTRE - Continuano i controlli della Polizia locale di Venezia per verificare il rispetto della normativa anti Covid.

Due attività commerciali gestite, a Mestre, da cittadini stranieri sono state chiuse cinque giorni per aver disatteso quanto previsto dalla normativa vigente (D.L. del 25 marzo 2020, n.19, convertito con modificazioni dalla Legge 22 maggio 2020 n. 35).

La prima attività, con una sede fissa in Piazza Ferretto, è stata sanzionata per aver ospitato nei locali di vendita il doppio delle persone consentite.

Un venditore di indumenti al mercato di via Allegri si è invece reso responsabile di non aver fatto rispettare il distanziamento ai clienti, causando assembramento, e di non aver messo a disposizione il gel disinfettante.

Tre ambulanti sono stati inoltre diffidati per aver notevolmente allargato la loro superficie di vendita. Così come altrettanti pubblici esercizi per aver ampliato il plateatico ben oltre la concessione prevista.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×