15 maggio 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

"Non possiamo morire d'Italia"

Indipendenza del Veneto in consiglio comunale. A Segusino, e altrove

|

|

SEGUSINO - Veneto indipendente? A Segusino ci credono, e sabato mattina voteranno in consiglio comunale una delibera per chiedere il referendum indipendentista. È stato il sindaco Guido Lio (in foto) a volere l’ordine del giorno sull’indipendenza del Veneto. Si dice deluso dalla Lega, il suo partito, e dal Bel Paese: «Non possiamo morire di Italia».

 

Lio, comunque, è in buona compagnia. Il gruppo Indipendenza Veneta, ideatore del referendum secessionista, ha contattato numerosi sindaci della Regione, per chiedere di sposare in consiglio comunale la loro battaglia. Il primo ad approvare la delibera è stato Castellavazzo, montagne bellunesi, che poi ha inviato a 580 Comuni il documento approvato, perché prendano ispirazione. «L’emergenza della situazione economica, occupazionale e fiscale che attanaglia i cittadini della nostra comunità non pare più risolvibile né in tempi brevi né in modi adeguati da parte di uno Stato centrale appesantito, impotente, inadempiente, lontano, assente» si legge nel documento che i sindaci sono chiamati a votare.

 

In provincia di Treviso l’ordine del giorno sbarcherà nei prossimi consigli di Volpago, Asolo, Pederobba, Trevignano. Gli altri seguiranno. Chissà se qualcuno ci crede davvero. Indipendenza Veneta (1,09 per cento in Veneto alle ultime politiche) assicura di fare sul serio, e da tempo ha iniziato il count down verso il referendum (che da solo, comunque, non basterebbe). Il sindaco Lio, laurea in Scienza Politiche, si sente tradito dal Carroccio: «Altro che partito di rottura, è stato fagocitato dal Pdl. Serve una scossa diversa, con questo ordine del giorno vogliamo dare uno stimolo alla Regione. Ne ho già parlato con Zaia, cerchiamo di esortarli a fare qualcosa». E qualcosa, a Segusino, si sta già muovendo. Il sindaco guarda all’unione dei Comuni del Feltrino-Bellunese, chissà che – in attesa del Veneto indipendente – fra qualche mesi non si accontenti di cambiare provincia.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×