08 aprile 2020

Treviso

Non porta il velo, marito geloso l’aggredisce per strada

La donna impaurita si è chiusa nella cabina del telefono. Intervento della polizia

| Matteo Ceron | commenti | (19) |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti | (19) |

Non porta il velo, marito geloso l’aggredisce per strada

TREVISO – Lei ha iniziato a lavorare, ma il marito, geloso dei colleghi di lavoro, pretende che indossi il velo quando si trova in azienda.

La vicenda, che ha per protagonisti un 50enne ed una 30enne entrambi di origine bengalese, è venuta alla luce ieri mattina verso le 6, quando la polizia è intervenuta su segnalazione di alcuni passanti in piazzale Pistoia.

I due hanno un’animata discussione e lui le sferra un ceffone in faccia, poi lei, impaurita, si rifugia all’interno di una cabina telefonica. I presenti chiamano immediatamente la polizia, il marito, capito che sarebbero arrivate le volanti, scappa via.

 

A quel punto la donna racconta il perché dell’aggressione: il coniuge, appunto particolarmente geloso, vuole che lei sul posto di lavoro indossi il velo.

Una situazione che successivamente viene confermata dallo stesso uomo, rintracciato poco dopo, il quale sottolinea che non ci sono motivi religiosi alla base delle sue pretese: lui ha sostenuto di volere che la moglie rispetti le tradizioni del proprio paese d’origine e quindi indossi il velo, non vedendoci alcunché di strano.

Forse la donna nei prossimi giorni sporgerà denuncia nei suoi confronti.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×