22 settembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

NOMADE CONDANNATO QUERELA IL SINDACO: «RAZZISTA»

Il sindaco di Cison di Valmarino dopo alcuni furti messi a segno dai nomadi: «Andrebbero tagliate loro le mani»

| |

| |

NOMADE CONDANNATO QUERELA IL SINDACO: «RAZZISTA»

CISON DI VALMARINO - Un nomade di 37 anni condannato per furto ha annunciato, attraverso il suo legale, la sua intenzione di querelare il sindaco di Cison di Valmarino, Cristina Pin (in foto), per le sue dichiarazioni rese alla stampa all'indomani dei furti registrati in quel comune ad opera dello stesso nomade e di tre complici.

L'amministratrice, in particolare, aveva parlato di una componente genetica nell'attitudine dei nomadi ad aggredire il patrimonio altrui e dell'opportunità di "tagliare loro le mani".

Per questo l'uomo ha espresso la volontà di chiedere giustizia nei confronti di Pin per il reato di istigazione all'odio razziale.

 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×