27 gennaio 2021

Conegliano

"Noi di centrodestra, ma non vogliamo Chies"

I Popolari pronti a candidarsi col centrodestra, ma solo se non appoggerà il sindaco uscente

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

CONEGLIANO - Con il centrodestra, ma solo se rinnovato e senza Fabio Chies come candidato sindaco. I Popolari per Conegliano sono pronti a rimanere nel loro “luogo naturale” - il centrodestra appunto -, ma solo se le cose cambieranno. Lo ha annunciato ieri sera Stefano Dugone, fino alla scorsa settimana consigliere dei Popolari, durante una conferenza stampa congiunta con i gruppi consiliari che hanno fatto cadere l’amministrazione con le loro dimissioni.

 

Nei giorni scorsi il capogruppo Pd Alessandro Bortoluzzi aveva ipotizzato, per le elezioni anticipate del 2021, la creazione di una grande lista civica in grado di raggruppare i cittadini al di là delle rappresentanze politiche. Lista in cui potrebbero confluire anche i Popolari, dopo la rottura con la maggioranza? “La nostra preferenza è sempre il centrodestra – ha risposto Dugone -. Vedremo però se saprà rinnovarsi al suo interno”.

 

Per ora c’è un’unica certezza: i Popolari non gradiscono la candidatura di Fabio Chies, che invece sembra confermato da Forza Italia. “Se il centrodestra appoggia Chies – rivela sempre Dugone -, non potremo essere di quella partita”. Il problema è che, se i Popolari dovessero intavolare delle trattative con FI, dovrebbero farlo interloquendo anche con l’ex sindaco, che del partito è commissario provinciale.

 

“Sarebbe stato meglio nominare un commissario ad acta per questo”, sostiene l’esponente dei Popolari, i cui esponenti hanno contribuito, con le proprie dimissioni, a interrompere il mandato proprio di Chies.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×