08 aprile 2020

Nord-Est

"Liberate i secessionisti!" Che siano "stupidi" o "innocui"

L'appello stwittato dall'onorevole Sacconi. E le parole di Tosi

| commenti |

| commenti |

CONEGLIANO - "Liberateli subito. Appello per la liberazione dei secessionisti veneti. Perché la stupidità non è ragione sufficiente per la carcerazione preventiva". Parole twittate dal senatore  Maurizio Sacconi (in foto), presidente dei senatori del Nuovo Centrodestra. Così si è espresso oggi, sul social network, l'onorevole coneglianese in merito all'arresto dei 24 secessionisti in seguito ai provvedimenti restrittivi emessi dalla procura di Brescia.

 

Diversamente la pensa il leghista Flavio Tosi, sindaco di Verona, che non definisce i secessionisti stupidi, ma innocui. ''Il carro armato è un trattore e definirlo carro armato è un'offesa ai carri armati'', ha dichiarato l'esponente del Carroccio intervenendo a una manifestazione politica. ''Franco Rocchetta - ha aggiunto Tosi - è un filosofo, uno con la testa tra le nuvole e lontano dalla realtà, il più innocuo di tutti. Infatti nelle intercettazioni - ha aggiunto Tosi - lui parla di mangiare pane e salame a casa sua, mentre gli altri gli parlano di candelotti di dinamite. Questo dà l'idea non di pericolosità, ma di dilettanti allo sbaraglio. E allora - ha concluso il sindaco di Verona - è stata sbagliata la reazione spropositata del magistrato che ha messo in piedi tutto questo 'ambaradan' di arresti per delle persone che sono soggetti da bar, non sono né terroristi né banda armata, ma quattro poveracci finiti in galera e che rischiano anche di venire condannati''.

 

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×