13/06/2024pioggia e schiarite

14/06/2024velature sparse

15/06/2024poco nuvoloso

13 giugno 2024

Castelfranco

AEEP, NUOVO AVVICENDAMENTO AI VERTICI

Si è dimesso il presidente Luigino Fraccaro. Subentra Giuliano Giacomazzi

| Matteo Ceron |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron |

Castelfranco - Cambio al vertice dell’Aeep: lascia Luigino Fraccaro, entra Giuliano Giacomazzi. L’avvicendamento arriva a soli otto mesi di distanza dalla nomina del presidente uscente. Segno che qualcosa non funziona? Sono in tanti a chiederselo.

Le operazioni in ballo, in luoghi particolarmente strategici, sono diverse – si va dall’ex Convento delle Clarisse in via Cazzaro, dove c’è una trattativa col Cimba (Consortium Institute of Management and Business Analysis) per l’affitto dell’immobile, all’intervento di via Canaletto, solo per menzionare qualche caso -, e la situazione non è certo facile da gestire.

Un compito troppo gravoso quello al vertice dell’Azienda per l’Edilizia Economica e Popolare castellana? Sì. E a dirlo è stato lo stesso presidente uscente, Luigino Fraccaro, al momento dell’annuncio dell’intenzione di lasciare il timone. Stesso destino amaro era toccato anche al suo predecessore, Enzo Bergamin, che aveva lasciato durante l’estate 2007.

Il sindaco Gomierato ha nominato come nuovo consigliere dell’ente Giuliano Giacomazzi, di professione commercialista, e poi al consiglio di amministrazione l’incarico di nominarlo presidente.

Sindaco, si sa qualcosa sulle prime mosse del nuovo vertice? Che ne sarà della trattativa col Cimba relativa all’ex Convento delle Clarisse?  “Il cambio alla guida dell’Aeep è appena avvenuto – afferma il sindaco Gomierato, che evidentemente preferisce prendere tempo -. Diamogli il tempo di insediarsi”. “Ringraziamo Luigino Fraccaro per il suo impegno, considerati anche i significativi e delicati passaggi gestiti – aggiunge -. E allo stesso modo ringraziamo Giuliano Giacomazzi la disponibilità a rendere il servizio. Il lavoro continuerà sulla base degli indirizzi stabiliti dal consiglio comunale e fino alla scadenza naturale del mandato dall’amministrazione comunale”.

Duro il commento di Giovanni Squizzato, capogruppo di Lega Nord in consiglio comunale. “Dati tutti i lavori in essere, speriamo che con il nuovo cambio della guardia ci sia un cambiamento di rotta -attacca -.Teniamo all’Aeep, nonostante l’intervento estremamente duro in sede di dibattito consiliare, in cui ho detto che l’azienda si è dimostrata inadeguata rispetto alle necessità e alle aspettative della città”.

“Se questo è il secondo avvicendamento in otto mesi vuol dire che c’è qualcosa che non funziona – incalza Squizzato- . Non voglio dire niente, ma quand’è che si fugge dalla nave? I problemi sono ormai storici: dico da anni che quello di via Canaletto era un progetto sbagliato e costoso, da anni chiedo che non si facciano case a riscatto ma in affitto. Riguardo via Cazzaro, è chiaro che l’Aeep non è in grado di risolvere il problema in maniera autonoma. Non ha neanche le maestranze necessarie, serve un intervento dell’amministrazione”.

MC

 


| modificato il:

foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×