15 agosto 2020

Mogliano

ROBERTO CAVASIN SI CANDIDA A CASALE

«La mia candidatura un segnale forte alla politica che non crede nei giovani»

| |

| |

ROBERTO CAVASIN SI CANDIDA A CASALE

CASALE - È Roberto Cavasin (nella foto con il presidente della Provincia Leonardo Muraro), 32enne, residente nella frazione di Conscio,  il candidato sindaco della Lega Nord per le elezioni comunali del prossimo 6 maggio.
Laureato in Scienze e Tecnologie Multimediali presso l'Università degli Studi di Udine, Roberto Cavasin esercita la libera professione nel settore informatico ed inoltre è consigliere del GAL Terre di Marca e presidente dell’ Associazione Culturale Enogastonomica “Cantine di Marca”. 

“Non chiedere quello che il tuo Paese può fare per te, chiediti cosa tu puoi fare per il tuo Paese ”: questo lo slogan con cui si presenta il neocandidato, evidenziando quello spirito propositivo che contraddistingue tutta la squadra che avrà al suo fianco, composta da persone che da sempre partecipano attivamente alla vita sociale ed economica del paese.

«La nostra squadra è il frutto di una determinata volontà di far partecipare i giovani alla storia politica di Casale sul Sile, in contrapposizione alla vecchia politica più interessata ad investire sul cemento che sulle persone», questa la visione di Roberto Cavasin, che aggiunge: «Mi candido a sindaco per dare un segnale forte a quella politica che non crede ai giovani, per dare una speranza anche ai miei coetanei, per dare il mio contributo alla realizzazione di un paese vivo, per dare un aiuto al futuro del nostro territorio».

Un volto nuovo e giovane, per voltare pagina e votare una politica che non si limita a riproporre il già visto: d’altra parte, afferma Cavasin, «dare spazio ai giovani è indispensabile per poter introdurre nell'amministrazione comunale freschezza di idee ed eliminare preconcetti legati al vecchio modo di fare politica».

Roberto Cavasin è alla sua prima avventura politica, ma ha le idee ben chiare: «Il nostro obiettivo è quello di far rivivere il territorio di Casale sul Sile, attraverso azioni di rivalutazione del paese per aumentare l'aggregazione della comunità. In questi anni si è speso molto per aumentare l'urbanizzazione di molte aree dimenticando che il nostro paese non è solo un dormitorio per famiglie ma dovrebbe essere la base per la condivisione di idee, di progetti ed uno stimolo per tutti i cittadini».

Un taglio netto rispetto alle amministrazioni passate, ma vicinanza per chi da sempre lavora nel territorio, per il territorio. A costoro un messaggio positivo di valorizzazione delle risorse locali: «Non dimentichiamo le attività commerciali, strette dalla morsa della crisi e del governo, che chiedono una risposta al proprio comune – queste le parole di Roberto Cavasin - In questo senso stiamo progettando una serie di iniziative atte a coinvolgere le aziende ed aiutare i giovani a poter avviare una propria attività. L'importanza del territorio che ci circonda è uguale solo alla nostra storia e dovremmo recuperarla anche sfruttando una risorsa da molti dimenticata, il Sile, fiume che rappresenta un’attrattiva turistica verso il nostro comune».

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×