24/06/2024pioggia e schiarite

25/06/2024nubi sparse e rovesci

26/06/2024nubi sparse e temporali

24 giugno 2024

Nord-Est

Strage Suviana: individuate la quarta e la quinta vittima

Il quarto disperso recuperato è Adriano Scandellari, 57 anni, residente a Ponte San Nicolò (Padova), lavoratore specializzato di Enel Green Power

|

|

Strage Suviana: individuate la quarta e la quinta vittima

CAMUGNANO - È stato individuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco il corpo di uno dei quattro dispersi nella strage di Suviana. La vittima, la quarta individuata, non è stata ancora estratta. I sommozzatori hanno individuato anche il corpo del secondo disperso al piano -9. Si tratta della quinta vittima.
Si tratta di Adriano Scandellari, 57 anni, nato a Padova e residente a Ponte San Nicolò (Padova), lavoratore specializzato di Enel Green Power nella funzione di O&M Hydro. Era stato insignito da poco con la stella al merito per il lavoro dal capo dello Stato, Sergio Mattarella. La moglie è a Bargi. Il suo corpo è stato recuperato questa mattina insieme a quello di un altro disperso, quinta vittima, non ancora identificato.

Lo ha confermato il capo dei vigili del fuoco Carlo D'Alloppio, durante il punto stampa.

"Non c'è nessuna catena di subappalti. Le aziende hanno scelto in autonomia. Non meritiamo questo tipo di affermazioni". Lo ha detto l'amministratore delegato di Enel Green Power, Salvatore Bernabei, durante il punto stampa. "Qui abbiamo subito un danno importante. Abbiamo subito un danno importante in termini di vite umane e abbiamo subito un danno importante perché qui ci sono stati vari eventi: c'è stata una esplosione, c'è stato un incendio, c'è stata una distruzione, un collasso. Da questo punto di vista abbiamo subito un danno come Enel ma adesso quello che ci preoccupa è ritrovare i dispersi e stare vicini alle famiglie". Lo ha detto, in conferenza stampa alla centrale idroelettrica di Bargi, l'amministratore delegato di Enel Green Power, Salvatore Bernabei. "C'è grande dolore da parte di tutti - ha detto - stiamo collaborando per recuperare quanto prima i dispersi. Nelle ultime 24 ore abbiamo fatto arrivare ulteriori idrovore da altre centrali dell'Enel in giro per l'Italia, gruppi elettrogeni, robot che hanno perlustrato e stanno operando. Questo lavoro congiunto - ha concluso - sta aiutando a permettere di trovare i primi dispersi".

LEGGI ANCHE

Si cercano ancora i dispersi del disastro di Suviana. Poche le speranze di trovarli vivi

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×