24/06/2024nubi sparse

25/06/2024pioggia debole e schiarite

26/06/2024pioggia debole e schiarite

24 giugno 2024

Cronaca

Va in pensione a soli 36 anni: “Ho lavorato per 10 anni con l’obbiettivo di avere una vita felice”

Una carriera di successo unita a una buona gestione finanziaria gli hanno permesso di raggiungere il suo traguardo

|

|

Yaron Goldstein

BERLINO - Nella corsa all'ambizione professionale e al successo economico, spesso ci dimentichiamo del vero significato della felicità. La storia di Yaron Goldstein, un giovane di soli 25 anni proveniente da Berlino, ci offre un potente promemoria su questo fatto. La sua decisione di porre la ricerca della felicità al di sopra della scalata professionale sfida le convenzioni sociali, aprendo la strada a un percorso meno battuto ma intriso di autentiche soddisfazioni. Goldstein, mentre perseguiva un dottorato in matematica avanzata e computazionale, ha avuto un momento di illuminazione durante uno stage a New York. L'incontro con un consulente per gli investimenti di Wall Street ha segnato l'inizio di una nuova prospettiva. Il suo mentore non solo lo ha guidato nel mondo degli investimenti, ma ha anche acceso in lui la fiamma della ricerca dell'indipendenza economica.

La sua visione non era quella di accumulare ricchezza sfrenata, ma di garantirsi la libertà da stress lavorativo e finanziario. Ispirato da letture significative come "La settimana lavorativa di 4 giorni" di Tim Ferriss e "Outliers" di Malcolm Gladwell, Goldstein ha messo in discussione il dogma che lega la carriera al benessere personale. Il suo viaggio lo ha portato a lavorare per grandi nomi del settore tech, tra cui Google e Meta, spostandosi tra diverse città come Tel Aviv, Zurigo e la California. Tuttavia, il suo obiettivo rimaneva sempre quello di costruire una vita meno dipendente dal lavoro.

Attraverso una strategia di risparmio e investimento oculata, Goldstein è riuscito a raggiungere l'indipendenza economica in soli dieci anni. Questo successo finanziario gli ha permesso di ritirarsi dal mondo del lavoro a soli 36 anni, godendo di un reddito passivo che gli garantisce una vita confortevole e senza preoccupazioni finanziarie. La storia di Yaron Goldstein ci offre una profonda riflessione sulla vera natura della felicità e su come questa possa essere perseguita in modi che sfidano le convenzioni sociali. Egli dimostra che la vera ricchezza risiede non tanto nel saldo bancario, ma nella capacità di vivere in armonia con i propri valori e passioni.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×