29/05/2024nuvoloso

30/05/2024pioggia

31/05/2024temporale

29 maggio 2024

Castelfranco

Il Prof. Pauletto: “L'Intelligenza Artificiale minaccia il 50% delle competenze entro il 2025”

Il noto esperto di web e docente dell’ITT Barsanti di Castelfranco ha pubblicato un nuovo libro

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Daniele Paulett

CASTELFRANCO VENETO – Il Prof. Daniele Pauletto dell'ITT Barsanti di Castelfranco è un noto esperto del web, tant’è che qualche anno fa è stato anche selezionato per le sue attività svolte nel campo digitale e dell’innovazione dal centro nazionale Digital Champions di Roma in collaborazione con Agenzia per l'Italia Digitale (Presidenza del Consiglio dei Ministri). In questi giorni il professore castellano ha pubblicato un nuovo libro particolarmente attuale, dal titolo "Oltre il Limite. Intelligenza Artificiale Generativa”. Tra i temi trattati, la rivoluzione che l’Intelligenza Artificiale porterà in breve tempo nel mondo del lavoro.

«Una tempesta si avvicina al mondo del lavoro, alimentata dall'espansione inarrestabile dell'intelligenza artificiale (IA). Alcune recenti ricerche hanno scosso il terreno, rivelando che il 50% circa delle competenze attualmente in uso dai lavoratori sarà obsoleto entro il 2025, mandando un brivido lungo le spalle di dirigenti e dipendenti – spiega il professor Pauletto -. I numeri non mentono: il 56% dei dirigenti prevede l'eliminazione imminente di ruoli di lavoratori con conoscenze di livello base, sostituendoli parzialmente o completamente con l'IA nei prossimi 5 anni. Una rivoluzione silenziosa sta svolgendo la sua partita sul palcoscenico del mercato del lavoro, e coloro che non si adeguano rischiano di essere spazzati via dalla marea digitale».

Le implicazioni di queste previsioni sono immense secondo il docente castellano: «La perdita di rilevanza delle competenze attuali in un così breve lasso di tempo solleva interrogativi cruciali sulla rapidità con cui dobbiamo adattarci a un panorama in continua evoluzione. Il 79% dei dirigenti intervistati, tuttavia, non vede solo il lato oscuro della medaglia. Essi anticipano la creazione di nuovi ruoli, segnando una trasformazione significativa nel tessuto stesso del mondo del lavoro. La parola d'ordine ora è "preparazione continua". Alcune ricerche metteno in luce la necessità pressante di un costante aggiornamento delle competenze per affrontare le dinamiche rapide del mercato del lavoro. L'evoluzione tecnologica non aspetta nessuno, e chiunque voglia restare rilevante deve impegnarsi in un apprendimento perpetuo».

La domanda che sorge spontanea è: siamo pronti per questa rivoluzione imminente? Sulla questione il professor Daniele Pauletto ha le idee chiare e traccia delle indicazioni utili su come affrontare la tematica: «Le istituzioni educative, le aziende e gli individui devono stringere un patto per affrontare la sfida, sviluppando programmi di formazione innovativi e accessibili per garantire che nessuno venga lasciato indietro. In un mondo dove la tecnologia guida il destino del lavoro, l'adattabilità diventa la chiave per sopravvivere. La rivoluzione del lavoro è in corso, e la nostra unica opzione è essere pronti ad abbracciarla, imparare e crescere con essa».



Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×