13/04/2024sereno

14/04/2024poco nuvoloso

15/04/2024velature sparse

13 aprile 2024

Castelfranco

Fiorenza Morao si candida a Sindaco nel comune di Vedelago per il Pd

Presentata oggi la lista e il nutrito programma del Partito Democratico

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Fiorenza Morao

VEDELAGO - Questa mattina a Vedelago il circolo locale del Partito Democratico ha presentato Fiorenza Morao quale candidata Sindaco alle prossime elezioni comunali del 14 e 15 maggio, per il PD. Alla conferenza hanno presto parte il consigliere regionale Andrea Zanoni e il segretario provinciale del partito Giovanni Zorzi; la candidata ha presentato i punti salienti del programma "Essere comunità - prendersi cura". I cittadini che affiancheranno Morao nella lista dem con questo slogan: "Vogliono esprimere come concetto base del loro agire il prendersi cura della propria comunità dedicando il loro tempo ed il loro impegno - hanno spiegato i candidati -, con spirito di servizio, per essere una comunità dove tutti si sentano partecipi e responsabili del bene comune". Ma ecco i punti cardine del programma con cui la lista si presenta alla elezioni comunali di Vedelago.

L’AMBIENTE: "Un ambiente sano sarà il nostro obbiettivo principale, la salute di noi cittadini sarà migliore se suolo, acqua e aria saranno salubri e non inquinati. Quindi ci si propone di ridurre al massimo il consumo di suolo considerando che la perdita di tutti i benefici ecosistemici di un ettaro cementificato sono stati calcolati in 100.000 euro all’anno; di demolire i fabbricati obsoleti e ricostruire nello stesso luogo con le nuove tecniche ecocompatibili; di rivedere il PAT; di non concedere la messa a terra di impianti fotovoltaici. Per la matrice aria viene proposto l’acquisto da parte del comune di un appezzamento di terreno da destinare a boschetto e prato fiorito per favorire la biodiversità e la sopravvivenza di uccelli, api ed insetti impollinatori, la piantumazione di alberi nei terreni incolti di proprietà comunale o nelle zone artigianali. In una parola realizzare una cura del verde il più ampia e competente possibile. Per l’acqua, far tornare in funzione i due pozzi (funghi) di Barcon e Vedelago. Installare le casette dell’acqua per ridurre la spesa e la plastica. Energia: dare avvio alle comunità energetiche dove il primo progetto potrà essere realizzato con il comune come capofila e con la consulenza di Contarina".

LE POLITICHE SOCIALI: "Creare all’interno della giunta comunale un assessorato dedicato che si occupi con un’attenzione particolare alle famiglie e ai ragazzi. La spesa per questo settore deve essere aumentata perché le situazioni di disagio di tutte le età sono in aumento.(negli ultimi tre anni è diminuita) Organizzare per i giovani che intendono avviarsi ad una vita di coppia dei corsi tenuti da esperti dell’ULSS; un centro di ascolto per le coppie in crisi; apertura di uno sportello di ascolto “Cambiamento Maschile” per gli uomini che agiscono violenza di genere aderendo al progetto europeo Change; un servizio di accompagnamento alle neomamme per un periodo di alcuni mesi fornito da personale specializzato quali ostetriche o puericultrici. Ragazzi è importante dare maggiori contributi alla scuola (negli ultimi tre anni è rimasta invariata) per implementare gli orari dedicati a progetti che si occupino di contrasto al bullismo, alla droga, all’alcolismo, prevedendo più tempo scuola con il contributo di associazioni musicali, sportive. E’ necessario fornire spazi di aggregazione gratuiti coinvolgendo i giovani nella cogestione usando le scuole dismesse dove si potrebbe ripristinare l’informagiovani, fare aule di studio, una sale prove per i gruppi musicali, un infopoint gestito dai ragazzi del servizio civile. Apertura di uno sportello di aiuto psicologico per i ragazzi".

SALUTE. "Partecipazione attiva alla conferenza dei sindaci dove si possono portare le esigenze del proprio comune con particolare riferimento alla soluzione per le liste di attesa ed alla futura mancanza di medici di base; avvio di una convenzione comune/privati per il trasporto di ammalati ed invalidi presso le strutture sanitarie. Attualmente la spesa per un trasporto è decisamente troppo onerose per i cittadini soprattutto pensionati soli a basso reddito".

Altri argomenti trattati nel programma sono stati:
"il decoro e la rivitalizzazione dei centri urbani con aiuti ai negozi di prossimità, e la costituzione di piccoli gruppi di volontari che possano prendersi cura del proprio quartiere o della loro via;
L’urbanistica dove la costruzione di abitazioni secondo un tipo od un altro (lottizzazione con area a verde pubblico e piani volumetrici ed intervento diretto senza nessuna area verde pubblica) cambia profondamente la possibilità di socializzare degli abitanti e dei giochi dei bambini. Le relazioni sono importanti se vogliamo essere un paese che vive in sicurezza;
La viabilità sia come risoluzione del problema della regionale 53 nel centro di Vedelago, sia come passaggi a livello, sia come educazione alla sicurezza quando si guida. La polizia locale potrebbe dedicare un giorno al mese o al trimestre per una giornata di persuasione alla guida sicura. Una rete di piste ciclabili interconnessa sia all’interno del comune che verso i comuni limitrofi;
L’agricoltura con la promozione al biologico, la riduzione dei pesticidi, l’informazione puntuale agli agricoltori dei bandi regionali e d europei, la collaborazione con le associazioni di categoria".

Quindi hanno concluso l'incontro precisando che: "Siamo convinti che tutte le tematiche sono interconnesse e migliorando un aspetto ci sarà un miglioramento anche in un altro".

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dossier

Amministrative Treviso 2023

Amministrative 2023

Tutto sul voto di domenica 14 e lunedì 15 maggio in 10 comuni della Marca

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×