La moda dell'estate? Mangiare locale e a colori

Frutta e verdura contro la calura

| Sara Armellin |

immagine dell'autore

Sara Armellin | commenti |

TREVISO - Secondo il calendario non ci siamo ancora ufficialmente dentro: ma temperature, sole splendente e prodotti ortofrutticoli ci parlano già di vacanze, tintarella e grigliate con gli amici.

Le aziende agricole locali stanno infatti entrando nel pieno della produzione degli ortaggi tipicamente estivi. Se il mese scorso i raccolti erano ancora contraddistinti da un passaggio graduale dalle verdure tardo invernali a quelle più primaverili, ora non ci sono dubbi: l'estate è arrivata anche sui campi.

Le aziende agricole locali raccolgono anche più volte al giorno zucchine, insalate, pomodori, cetrioli e fagiolini, che sono esattamente gli ortaggi più indicati da consumare in questi giorni caratterizzati dai primi grandi caldi della stagione estiva. 

Lasciatevi quindi guidare dai vostri sensi nella scelta dei prodotti freschi da acquistare in questi giorni infuocati: se il corpo ci dice che ha voglia di albicocche, meloni e cetrioli è perché sente di aver bisogno di vitamina A per rafforzare la pelle, più acqua e sali minerali per arginare la disidratazione, betacarotene che aiuta il nostro corpo a dorarsi, vitamina C che previene la formazione dei radicali.

La bellezza del mangiare frutta e verdura di stagione è proprio questa: affidarsi alla natura che sa cosa mettere a disposizione del nostro organismo in determinati periodi dell’anno. Se si ha lo possibilità di recarsi direttamente nelle aziende agricole ad acquistare frutta e verdura, ne guadagnerà il profilo organolettico e la ricchezza di nutrienti, perchè meno tempo trascorre dalla raccolta al consumo, maggiore è l'apporto di vitamine e sali minerali: con benefici immediati per il nostro organismo, che in questi giorni di caldo è più esposto alla disidratazione e ai danni causati dai raggi solari.

Diamoci quindi dentro con albicocche, meloni e carote, ricchissimi di carotene; pomodori per un pieno di antiossidanti; insalate e cetrioli per aumentare l’apporto di liquidi; e poi zucchine, melanzane, fagiolini, angurie…c’è solo l’imbarazzo della scelta nell’ortofrutta locale e di stagione.

 



foto dell'autore

Sara Armellin

 

Agenda

Dello stesso argomento

In collaborazione con:

Con il supporto di:

Scrivi a Treviso a Tavola:

Scrivi alla Redazione Segnala un Evento

Grazie per averci inviato la tua notizia

×