23 ottobre 2021

Conegliano

FRANA LA TERRA SOTTO VILLA MARESIO

La denuncia arriva da Italia Nostra

| Elisa Giraud |

| Elisa Giraud |

CONEGLIANO - Frana la terra sotto ‘i piedi’ di Villa Maresio, storica Villa Veneta che sorge sulla collina di Ogliano, frana sotto i colpi delle ruspe che portano via la terra in eccesso e preparano il terreno ad accogliere un nuovo vigneto.

Lo denuncia in un esposto inviato alla Soprintendenza di Venezia ed esteso all’assessore provinciale Ubaldo Fanton e al Sindaco di Conegliano, la sezione coneglianese di Italia Nostra.

«Ad un nostro sopralluogo ai lavori per la costruzione di una cantina in zona SS. Trinità, abbiamo constatato che è stata intaccata la collina su cui sorge la storica Villa Maresio a seguito dello sbancamento per l’impianto di un nuovo vigneto effettuato alle falde della stessa – scrive il presidente Francesco Scarpis - Si è così prodotta una frana alla quale si sta frettolosamente cercando di metter riparo. La staticità dello storico edificio è stata messa a rischio».

Villa Maresio è una residenza storica, fu costruita nel XVII secolo e fu dimora di numerose famiglie nobili della zona, i Gera, gli Amadio e, ultimi, i Maresio, di cui è ancora la proprietà. Curiosa la vicenda della denominazione ‘Palazzo delle Anime’, dovuta a una leggenda locale, secondo la quale vi visse una giovane donna che, una volta stancatasi dei propri uomini, li gettava nei sotterranei finché morivano: ancora secondo la leggenda, i lamenti e le grida delle loro anime imprigionate si udirebbero anche ora uscire dai muri della villa.

«Riteniamo pertanto – conclude pungente Scarpis - sia improrogabile ed irrinunciabile un tempestivo intervento a difesa del patrimonio collinare tante volte “verbalmente vincolato”, ma in realtà troppo spesso sfregiato da interventi distruttivi».

 

 


| modificato il:

Elisa Giraud

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×