06/12/2021sereno

07/12/2021velature lievi

08/12/2021pioggia

06 dicembre 2021

Conegliano

"Il comune di Conegliano non è una macchina: no a sceriffi e piloti di Formula Uno"

Isabella Gianelloni, candidata consigliere di “Noi per Conegliano”, risponde al candidato sindaco Piero Garbellotto

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

CONEGLIANO - “Sentir parlare di comune che funziona alla massima velocità fa venire un dubbio, che speriamo essere smentito. Velocità non sempre fa rima con efficienza, a volte è molto lontana anche dal concetto di democrazia”. Isabella Gianelloni, candidata consigliere di “Noi per Conegliano”, risponde al candidato sindaco Piero Garbellotto. “Il comune deve andare alla velocità di un’azienda privata”, ha infatti dichiarato qualche giorno fa l’imprenditore 41enne.

“Tutti ci auguriamo una macchina amministrativa efficiente, che risponda con solerzia, trasparenza e chiarezza alle esigenze dei cittadini, ma la pista di Le Mans lasciamola lì dov'è – dichiara l’ex consigliere del Pd -. Anche perché, lo avevamo già affermato tempo fa, un comune, una città, non sono un'azienda, ma una comunità, concetto molto più complesso e ricco di sfaccettature. Una giunta non è un CdA e il consiglio comunale non è l'assemblea dei soci: in una comunità esistono realtà, pensieri, visioni molto diversi fra loro”.

 

Agli sceriffi e ai piloti di Formula Uno preferiamo pensare a un'amministrazione comunale efficiente proprio perché pronta all'ascolto, al dibattito, alla partecipazione e al confronto, capace di motivare i dipendenti comunali mettendone a frutto competenze e professionalità, organizzando meglio la "macchina", un'amministrazione impegnata per il benessere di tutti, partendo dal basso”, conclude Gianelloni.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×