18 ottobre 2021

Nord-Est

Traffico di coca, pusher in manette

È stato arrestato in Veneto al termine di un'indagine della Polizia di Udine

|

|

foto d'archivio

UDINE - Un uomo, di 50 anni, italiano, domiciliato in provincia di Vicenza, è stato arrestato giovedì dalla Polizia di Udine in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per traffico di stupefacenti.

L'uomo è ritenuto il fornitore italiano di stupefacenti di alcuni cittadini dominicani arrestati lo scorso anno a Udine dalla Polizia nell'ambito di un'inchiesta sullo spaccio di cocaina in città. L'indagine, condotta dalla Squadra Mobile, aveva portato all'arresto l'8 maggio 2020 di una prima coppia di cittadini dominicani, un uomo di 36 anni e una donna di 43, trovati in possesso di circa 700 grammi di cocaina.

Le indagini sono poi proseguite da parte della Squadra Mobile, coordinate dalla Procura di Udine, per individuare i fornitori. Il 25 febbraio 2021, in esecuzione di un'ordinanza cautelare, erano stati quindi arrestati a Treviso e a Udine altri due trafficanti, un 34enne dominicano residente a Bolzano e un 33enne italiano, di origine dominicana, residente in provincia di Udine, accusati di aver ricevuto altro stupefacente della medesima partita sequestrata nell'operazione dell'8 maggio.

Gli investigatori avevano infatti ricostruito la consegna di un chilogrammo di cocaina, che era stata trasportata sino a Udine da un fornitore italiano operante nel Vicentino, che l'aveva poi suddivisa tra i dominicani. La ricostruzione degli eventi e gli elementi di prova raccolti da Procura e Squadra Mobile hanno indotto il Gip a emettere l'ordinanza cautelare eseguita giovedì, dopo alcuni giorni di ricerche. L'uomo, privo di stabile dimora, è stato localizzato e tratto in arresto con la collaborazione del personale della Squadra Mobile di Vicenza e del Commissariato di Bassano del Grappa.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×