21 settembre 2021

Castelfranco

Sartoretto attacca l'assessore Filippetto: «Fornite cifre errate sull'appalto per il verde»

Ieri sera in Consiglio comunale, il capogruppo dem ha riportato numeri differenti da quelli presentati dall'assessore. «Non è pensabile che siano forniti dati non corrispondenti alla realtà».

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Contarina - Sebastiano Sartoretto

CASTELFRANCO - Scintille in Consiglio comunale ieri sera. L’assemblea si è infatti aperta con un duro attacco del gruppo Castelfranco Merita all’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Filippetto, accusato di aver fornito cifre errate in merito ai fondi appaltati per la cura del verde, servizio gestito da Contarina.

È il consigliere di minoranza Sebastiano Sartoretto a prendere la parola, contestando le cifre fornite nello scorso consiglio comunale dall’assessore Filippetto: 504mila euro di appalto per il 2020 e 611mila per il 2021. Sono numeri che stonano con quanto Sartoretto afferma di aver trovato nella documentazione richiesta agli uffici comunali del Bilancio e dei Lavori Pubblici.

Dichiara Sartoretto: «Per il 2020 il canone annuo era di 350mila euro, a cui sono stati aggiunti 51mila euro di servizi straordinari richiesti a Contarina. Il totale è 401mila euro, ben 103mila in meno di quanto dichiarato. Per il 2021, invece, il canone di appalto è di 612mila euro, a cui andranno sommati i servizi aggiuntivi. Stiamo parlando di 200mila euro in più, una cifra maggiore del 50% rispetto al 2020, normata in maniera diversa».

Snocciolati i dati, giunge l’affondo del consigliere: «Pongo un problema: un assessore che viene in Consiglio comunale ha il dovere di non dire bugie. Se invece l’errore è dovuto al fatto di non aver letto le carte, la questione è anche peggiore, perché significa che l’assessore non sa di cosa parla quando riferisce alla Commissione e al Consiglio. Non è possibile che si debba andare vedere le carte dopo le sedute, per controllare la correttezza dei dati. È un modo di fregarsene: non c’è etica politica».

Mentre la polemica infiamma le sale del Comune, Contarina effettuerà dei lavori di diserbo meccanico nei vicoli all'interno della cinta muraria, dove saranno interessate le vie con pavimentazione in acciottolato, rendendo necessario l'istituzione di divieti di sosta tra il 30 giugno e il 1° luglio.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×