25 luglio 2021

Treviso

Covid, i medici di base vaccinano a domicilio i trevigiani over80 allettati

L'Ulss2 ha previsto un Vax Day a domicilio tra il 20 e il 23 aprile per somministrare il vaccino Pfizer ai pazienti costretti a letto

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

vaccinazione Covid

TREVISO - Un Vax day per vaccinare gli anziani over80 della provincia di Treviso costretti a letto, a domicilio. Saranno i medici di famiglia a raggiungere i loro pazienti anziani allettati e i pazienti super fragili non trasportabili, per somministrare il vaccino anti-Covid direttamente a casa.

L’Ulss2 di Marca ha raggiunto l’accordo con i medici di base che hanno aderito su base volontaria. La giornata prevista dall’Ulss2 per la vaccinazione a domicilio sarà il 20 o il 23 aprile, con la somministrazione del vaccino Pfizer. Sarà l’Ulss a occuparsi di preparare il farmaco e fornire il kit vaccinale ai medici di base.

Così facendo l’azienda sanitaria punta a raggiungere la copertura degli over 80: “Al momento abbiamo somministrato la prima dose di vaccino all’84,6% degli over80 trevigiani - spiega il direttore generale dell’Ulss2 Francesco Benazzi - Con questa giornata di vaccinazione a domicilio, grazie all’aiuto dei medici di base, andremo a raggiungere anche tutti gli anziani con più di 80 anni che non si muovono. Contiamo così di concludere la somministrazione del vaccino agli over80”.

I cittadini che rientrano nelle categorie che possono prenotare la vaccinazione online ma non sono in grado di raggiungere il Vax-Point perché allettati o non trasportabili devono mandare una email a urp.treviso@aulss2.veneto. it. Saranno contattati dall’Ulss per programmare la seduta a domicilio.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×