06/12/2021sereno

07/12/2021velature lievi

08/12/2021pioggia

06 dicembre 2021

Oderzo Motta

Nuova strada del Mobile in Friuli: "Stiamo lavorando anche per il Veneto"

Lo ha segnalato il sindaco di Meduna Arnaldo Pitton al termine di una videoconferenza con la regione Friuli Venezia Giulia, le province di Treviso e Pordenone e il comune di Pasiano

|

|

la zona industriale

MEDUNA DI LIVENZA - Nuova strada del Mobile in Friuli: potrebbe arrivare anche in Veneto e nello specifico a Meduna di Livenza.

Su questo tema incontro in modalità videoconferenza mercoledì sera tra comuni di Meduna e Pasiano di Pordenone, Province di Pordenone e Treviso e con la presenza di un rappresentante della Regione Friuli. Nei mesi scorsi si era molto dialogato tra i due Comuni: sul tavolo i lavori di allargamento della strada che collega Traffe di Pasiano alla zona industriale di Meduna. Per quanto riguarda la parte friulana, la strada è di competenza regionale.

«Da qualche tempo abbiamo iniziato un dialogo proficuo e approfondito con gli amici friulani» ha segnalato il primo cittadino di Meduna Arnaldo Pitton. D’altra parte la strada sarà molto frequentata dai mezzi pesanti per cui dovranno essere adottate tutte le misure del caso». Ma come ci si sta muovendo per la parte veneta?

«Al momento come Provincia di Treviso è stato realizzato tutto quello che era possibile fare visto il budget. Pertanto ringrazio di cuore dirigenti e tecnici per il lavoro preparatorio svolto a livello progettuale.

Ora a questo punto la palla deve passare a livello regionale. Saranno Venezia e Trieste che dovranno iniziare un dialogo soprattutto sotto il profilo economico, per poter realizzare la strada anche nella parte veneta. Si tratta di un prolungamento della strada dalla parte friulana fino alla zona industriale di Meduna».

Pitton mette i puntini sulle “i”: «Non si tratta della semplice necessità di un piccolo comune al confine. Questo snodo permetterà un collegamento molto più rapido ed efficace tra l'area del basso pordenonese e tutto l’opitergino-mottense. Dunque potrebbero migliorare di molto i collegamenti con le due aree e i servizi presenti. Con i relativi ospedali di Oderzo e Motta, per fare un esempio».

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×