20 aprile 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Pieve di Soligo celebra il centenario di Francesco Fabbri

Eventi e intitolazioni al Ministro

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

centenario Francesco Fabbri a Pieve di Soligo

PIEVE DI SOLIGO - Partiranno già domani 24 gennaio le iniziative legate al Centenario della nascita del Ministro Francesco Fabbri, con la messa di suffragio alle ore 11.00 presso la Chiesa Parrocchiale di Solighetto, nel suo 44° anniversario.

Ulteriore appuntamento domenica 31 gennaio alle ore 16.00 con un evento in streaming organizzato dalla scuola di musica Toti Dal Monte.
Un concerto con un numero limitato di artisti, intervallati da alcuni brani tratti dal suo diario di prigionia nei lager nazisti ’43 – ’45, raccolti in un unico volume grazie a Fondazione Fabbri e Cassamarca.

Ma chi era Francesco Fabbri? Una personalità di primissimo spessore, che ha saputo unire la sua dimensione umana, con quella professionale e politica. Ragazzo di parrocchia, ha saputo sviluppare forti abilità organizzative e dopo la sua terribile esperienza nei campi di sterminio, ha deciso di dedicarsi all’impegno sociale per il bene comune.
Oltre alle varie cariche politiche, da consigliere comunale arrivando a piccoli passi a quella di Ministro della Marina Mercantile, Fabbri ha ricoperto vari ruoli istituzionali come, per esempio, Presidente dell’ospedale civile Balbi Valier e fondatore di Bim Piave.

Verso l’estate un altro evento legato all’intitolazione ufficiale del palazzetto dello sport di Pieve di Soligo. Nato nel luglio 2017, quest’anno prende il nome di PalaFabbri. Con questa iniziativa si vuole coltivare la memoria del Ministro, unendo il suo vissuto sociale ed il suo pensiero moderno, con un edificio che ogni giorno, in tempi normali, ospita oltre 500 ragazzi e quindi è un luogo di raccolta di giovani, di idee e di socialità.

La conferenza stampa odierna di presentazione eventi, si conclude con le parole di Marco Zabotti, coordinatore di Vite Illustri Pieve, che riprende alcune righe dal diario di Fabbri “Il reticolato nudo e spinoso s’è destato al sole d’aprile ed ha germogliato il fiore della libertà.” “Anche noi, da questo reticolato della pandemia, guardiamo, sull’esempio di Fabbri, ad un tempo nuovo e luminoso della nostra libertà.”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×