20 ottobre 2021

Treviso

Festa al Liceo artistico di Treviso: compie i suoi primi 50 anni

Una celebrazione in streaming che vuole guardare al futuro della formazione e della produzione artistica, con esperti dell'università ex studenti e docenti storici del liceo

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

LAST

TREVISO - E’ nato cinquanta anni fa il Liceo artistico di Treviso. Lo festeggeranno in tanti domani mattina, collegandosi all’Auditorium di Santa Caterina, dove è in programma una giornata virtualmente piena di ospiti, testimoni ed esperti: talk, interviste e confronto tra generazioni. Non una celebrazione del passato, però, ma una riflessione sul presente per provare ad aprire con coraggio e speranza uno sguardo al futuro. Dello stesso liceo artistico, per cominciare. Una scuola che si è consolidata nel tempo e nel territorio diventando un autentico centro di produzione culturale attraverso mostre e iniziative aperte al pubblico, in costante collaborazione con il mondo dell’impresa e delle istituzioni. I cui rappresentanti non mancheranno stamattina di porgere gli auguri all’Artistico per i suoi “primi 50 anni”: da Carmela Palumbo, direttore Generale dell’ufficio scolastico regionale del Veneto a Barbara Sardella, che dirige quello di Treviso; dal presidente della Provincia al Sindaco di Treviso.

A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Sandra Messina che introdurrà, volta a volta, gli esperti chiamati a parlare di: “formazione artistica ieri e oggi”: Flaminia Giorda (dirigente tecnico del Ministero dell’Istruzione nel settore delle Discipline plastico-visuali), Daniela Vedovi (esperta di didattica dell'arte), Giovanni Federle (docente all'Accademia Belle Arti Venezia) Alberto Bassi (coordinatore del corso di laurea in disegno industriale e multimedia- IUAV) e Nico Stringa (ex docente a Ca’ Foscari di Storia dell’arte contemporanea). Un anniversario che si vuole celebrare insomma facendo interagire gli studenti, pur in condizione di pandemia, con esponenti del ministero dell’Istruzione, con artisti internazionali come Fabrizio Plessi, in collegamento da Venezia; ma anche con Elisa Fabris e Agne Raceviciute, ex studentesse vincitrici del premio della fondazione. Verranno inoltre presentati, il catalogo della Collezione di Arte moderna e contemporanea della Galleria dell'Artistico, curato dai proff. Raffaello Padovan e Giuseppe Desideri. Gli studenti del Liceo presenteranno anche il logo creato per il 50°, le cartoline con annullo filatelico di Poste Italiane e alcune opere da loro prodotte. Durante il corso dell’intera giornata, infine, verranno proiettate le video interviste realizzate a presidi e docenti storici di questa istituzione scolastica e ad ex studenti legati affettivamente al Liceo.

Durante il pomeriggio invece, organizzati dei piccoli “salottini”, gli studenti in collegamento da casa dialogheranno e cercheranno di conoscere gli ex studenti presenti al Museo di santa Caterina: cosa è accaduto alle persone che hanno attraversato e vissuto la nostra scuola? Quali sono le memorie che ci legano ancora a questo luogo? Quale bagaglio emotivo ed esperienziale ci portiamo dietro? A cosa è servita la formazione artistica in termini di affermazione lavorativa? C'è ancora posto per l'arte nel futuro? L’auspicio è quello di creare un confronto e una connessione intergenerazionale per riflettere, raccontarsi e formulare insieme nuove idee. Il “racconto corale” che emergerà sarà visibile in diretta su Youtube, attraverso un link disponibile sul sito della scuola.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×