06 luglio 2020

Rugby

"Felice di essere tornato"

Il terza linea del Benetton torna al rugby giocato dopo un grave infortunio

Rugby

Lamaro

TREVISO - Dopo poco più di anno dall’infortunio al ginocchio Michele Lamaro è rientrato domenica in occasione del match disputato contro Cardiff.

“E’ stato veramente un esordio, anche per il mio ginocchio che non aveva ancora visto il campo. Insomma nuove emozioni e nuove sensazioni” esordisce il terza linea biancoverde.

Un tempo per ritornare a giocare e per mettersi in mostra, ci sei riuscito.
“Il mio unico e primo obiettivo prima di entrare in campo a Cardiff era quello di divertirmi, era un anno che non giocavo una partita vera, volevo provare a fare quello che amo nel miglior modo possibile. Che ci sia riuscito o meno, io mi sono divertito, ho provato quelle sensazioni e quelle gioie che mi mancavano da troppo tempo”.

Divertimento che però nel finale di gara è venuto meno.
“Effettivamente è stato così. Dopo aver disputato un gran primo tempo abbiamo balbettato nel secondo e abbiamo concesso loro troppo campo. E’ stato brutto, li avevamo in pugno e ci sono scappati via senza che riuscissimo a riprenderli. Non siamo riusciti a chiudere la gara quando ne avevamo le possibilità. Alla fine del primo tempo negli spogliatoi eravamo coscienti di quello che avevamo fatto e siamo tornati sul terreno di gioco decisi a chiudere il match, così purtroppo non è stato. Dovremo lavorare sodo e duramente per riuscire a mantenere per tutta la partita il ritmo e l’intensità giusta”.

Cosa credi che abbia potuto influire sugli ultimi minuti?
“Sono tanti i fattori che compongono una gara e quando sei in campo non è che funzioni tutto come vorresti. Ci sono anche gli avversari, ma noi dovremo lavorare con la testa per rimanere concentrati al massimo e con il focus su tutti gli 80 minuti. Dobbiamo riuscire a farlo a cominciare dagli allenamenti durante la settimana”.

L’attuale situazione epidemiologica sta certamente creando dei problemi alla vostra preparazione e non solo.
“Prima il maltempo in Galles, adesso il Coronavirus, sto avendo poche possibilità di giocare. Con la squadra rimaniamo concentrati sui Dragons che è il nostro prossimo appuntamento, ci alleneremo con quel focus e vedremo quello che succederà”.

 

fonte: benettonrugby.it
 

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

Callum Braley
Callum Braley

Rugby

Nuovo innesto biancoverde: il mediano di mischia è reduce dalla stagione in Inghilterra con il Gloucester

Benetton, Braley: "Essere qui per me è già un successo"

TREVISO - Sbarcato a Treviso dal sud dell’Inghilterra da più di una settimana, Callum Edward Braley è un’altra faccia nuova del Benetton Rugby.

Riccardo Favretto
Riccardo Favretto

Rugby

Riccardo Favretto, trevigiano doc, parla della sua nuova esperienza in biancoverde

"Essere qui è un sogno che si realizza"

TREVISO - Trevigiano doc, Riccardo Favretto è un seconda linea classe 2001 dall’ottima predisposizione tecnico-fisica. È uno dei nuovi permit player biancoverdi, lui che l’estate scorsa faceva parte dei giovani invitati al ritiro dei Leoni. 

Dewaldt Duvenage
Dewaldt Duvenage

Rugby

Dewaldt Duvenage (Benetton Rugby): "Sono stato in Sudafrica alcuni mesi per il lockdown, non è stato molto facile e sono tornato a Treviso appena è stato possibile"

"Treviso ormai è casa mia"

TREVISO - Tornato a Treviso dal Sudafrica, Dewaldt Duvenage da circa dieci giorni ha ricominciato ad allenarsi in Ghirada con il resto dei Leoni. “DD” è uno dei giocatori più esperti della rosa biancoverde e ha parlato con noi soffermandosi sul ritorno a pieno ritmo agli ordini di coach Crowley e...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×