27 maggio 2020

Altri sport

La Rosa di Conegliano a quota 800 iscritti

Inizia il conto alla rovescia per l’evento che domenica 1° marzo si svilupperà lungo le strade della città, partendo e arrivando per la prima volta in Piazza Cima

Altri sport

foto dell’edizione 2019 della Rosa di Conegliano

CONEGLIANO - Quota mille si avvicina. E manca ancora una decina di giorni all’evento. Sono già oltre 800 gli iscritti alla terza edizione della Rosa di Conegliano, la grande corsa dedicata alle donne (ma aperta anche agli uomini) che domenica 1° marzo, per la prima volta, partirà e arriverà in centro a Conegliano.

La partenza dei due percorsi, che come al solito si svilupperanno sulle distanze di 6 e 9 chilometri, sarà posizionata nel cuore dell’antica Contrada Granda, tra via XX Settembre e Piazza Cima. Una location di fascino, che fungerà da ulteriore richiamo per l’evento organizzato da Atletica Academy Conegliano e Palextra Events, in collaborazione con il nuovo partner E20 Run.

La manifestazione è aperta anche agli appassionati del Nordic Walking. E la data del 1° marzo, domenica che precede la Festa della donna, non è casuale, considerando che la partecipazione femminile sarà di gran lunga preponderante rispetto a quella maschile.

L’adesione alla Rosa di Conegliano può avvenire attraverso il sito keepsporting.com. In alternativa, sono disponibili ben 12 punti d’iscrizione: dieci in provincia di Treviso (Piscina Ranazzurra a Colnù di Conegliano, Farmacia Carli a Conegliano, Farmacia Carraro a Colle Umberto, Farmacia Battistella a Pieve di Soligo, Farmacia di Refrontolo, Sportler a Silea, Just Fit a Conegliano, Borrauto a Conegliano e Montebelluna, Sportway a Conegliano), uno in provincia di Pordenone (Farmacia Vittoria a Sacile) e uno in provincia di Belluno (Sportway a Ponte nelle Alpi).

L’adesione all’evento comprende anche la bellissima t-shirt ufficiale della Rosa di Conegliano, griffata Palextra, e uno zainetto personalizzato in tessuto non tessuto.

Il 1° marzo sarà una domenica all’insegna del divertimento e del benessere. Ma la Rosa di Conegliano ha pure un obiettivo solidale: parte del ricavato, dedotti i costi organizzativi, sarà infatti devoluto all’associazione La Nostra Famiglia, che si dedica alla cura e alla riabilitazione delle persone con disabilità. Un motivo in più per non mancare.

Domani, sabato 22 febbraio, dalle 10 alle 18.30, al Centro Commerciale Conè di Conegliano, è in programma la prima giornata di distribuzione del kit di partecipazione e sarà anche possibile iscriversi all’evento. Replica poi, sabato 29 febbraio, sempre al Centro Commerciale Conè, quando l’edizione 2020 della Rosa di Conegliano sarà ormai dietro l’angolo. Per ulteriori informazioni: www.larosadiconegliano.com.
 

 

Altri Eventi nella categoria Altri sport

Giovanni Malagò
Giovanni Malagò

Altri sport

Intervento domenica sera in televisione da parte del presidente del Coni Malagò

Sci, Mondiali di Cortina spostati al 2022

CORTINA - Oggi, lunedì il presidente della Federazione Italiana Sport Invernali porterà nelle sedi internazionali la richiesta di spostare a marzo 2022 i mondiali di sci previsti a Cortina a febbraio 2021".
 

Ca' del Poggio_Alberto Stocco con De Biasi, Vendrame e Modolo
Ca' del Poggio_Alberto Stocco con De Biasi, Vendrame e Modolo

Altri sport

Nel giorno in cui si sarebbe dovuta correre la tappa a cronometro del Giro d’Italia, serata in rosa a San Pietro di Feletto con Sacha Modolo, Andrea Vendrame, Davide Cimolai, Franco Pellizotti

Festa in Rosa a Ca' del Poggio

SAN PIETRO DI FELETTO - Una festa in rosa per rilanciare le colline del Prosecco. Ieri, sabato 23 maggio, nel giorno in cui il Giro d’Italia avrebbe dovuto offrire l’attesissima tappa a cronometro da Conegliano a Valdobbiadene, Ca’ del Poggio Ristorante & Resort è ripartito da una cena che,...

Tokyo 2020
Tokyo 2020

Altri sport

E in caso l'Olimpiade non potesse andare in scena? "Verrà annullata, non spostata nuovamente"

Giochi di Tokyo, "No a nuovi rinvii"

LOSANNA - Di certo si faranno nell'estate 2021 o mai più. Le Olimpiadi di Tokyo non potranno più subire alcuna proroga, o spostamenti, se non altro "perché gli atleti - come ha ammesso il presidente del Cio, Thomas Bach - non possono vivere nell'incertezza".

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×