28 marzo 2020

Treviso

Fondazione Cassamarca risponde a Pozza: “30milioni per la torre dell’Appiani o niente"

Trasloco sempre più lontano, Ca’ Spineda conferma il prezzo della sede

| commenti |

| commenti |

Appiani

TREVISO - Trenta milioni è il prezzo fissato da Fondazione Cassamarca per l’acquisto della torre C della cittadella Appiani, l’edifico che dovrebbe diventare la nuova sede della Camera di Commercio di Treviso, attualmente ospitata nel palazzo in piazza Borsa. Da quella cifra non si scende.

Ieri Fondazione ha risposto picche alla proposta avanzata dal presidente della Camera di Commercio Mario Pozza per l’acquisto della torre nella cittadella delle Istituzioni per 23,8 milioni di euro.

“Ieri consiglio di attuazione e amministrazione, il consiglio di Indirizzo e di programmazione della Fondazione e il consiglio di amministrazione della società strumentale Ca’ Spineda Srl, riunitisi per esaminare la questione dei rapporti con la Camera di Commercio di Treviso e Belluno - si legge in una nota ufficiale di Cà Spineda - all’unanimità, e con la piena condivisione dei rispettivi collegi sindacali, hanno deciso di confermarsi nella linea di condotta già deliberata e in particolare hanno ribadito di non poter alienare il cespite comunemente denominato “Torre C” in Area Appiani a un prezzo inferiore ai valori di mercato”.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×