19 febbraio 2020

Vittorio Veneto

LA CHANSON DE SCOTTA'

L'ex sindaco di Vittorio Veneto è cavaliere

Emanuela Da Ros | commenti | (43) |

immagine dell'autore

Emanuela Da Ros | commenti | (43) |

LA CHANSON DE SCOTTA'

C'è un'espressione idiomatica veneta che suona più o meno così: "No so a che santo votarme". La stessa spressione (è bene sottolinarlo) si trova anche in italiano corrente, ma detta in vernacolo è più efficace, incisiva.

Perché l'abbiamo ripescata? perché l'ex sindaco di Vittorio Veneto, nonché europarlamentare, Giancarlo Scottà, ce l'ha proprio ispirata. Dopo aver saputo di essere diventato Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (quella che che va dall'Alpi all'Etna, da Nuoro all'Aquila), Scottà ha detto: "Non so chi ringraziare". Parole importanti, a cui ha aggiunto: "Una sorpresa, non me lo aspettavo nemmeno lontanamente ma sono evidentemente onorato".

La sorpresa, a Scottà, pare sia arrivata lunedì mattina. Con la posta. L'ex sindao ha aperto la raccomandata arrivata dalla Prefettura di Treviso e ci ha trovato la comunicazione che il presidente della Repubblica, con decreto del 27 dicembre 2009, ha conferito a Scottà l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana. "E' il primo riconoscimento ufficiale che ricevo da quando ho iniziato l'attività politica, - ha detto Scottà - vuol dire che non ho fatto tanto male".

 

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×