29 marzo 2020

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, chiesta la cittadinanza onoraria per Liliana Segre: "Bilancerebbe quella di Mussolini"

La richiesta formalizzata con una lettera da Michele Bastanzetti del Sac

| Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin | commenti |

liliana segre

VITTORIO VENETO - Chiesta (di nuovo) la cittadinanza onoraria di Vittorio Veneto per Liliana Segre. Questa volta la richiesta è stata formalizzata con una lettera inviata al sindaco Antonio Miatto: il mittente è Michele Bastanzetti del Sac, che proprio nella Giornata della Memoria ha voluto rilanciare il proprio appello, fatto già a novembre.

 

“Tale cittadinanza onoraria è già stata approvata da molti comuni grandi e piccoli, inclusi il capoluogo Treviso e Roma capitale – scrive Bastanzetti nella lettera -. Le motivazioni a sostegno sono plurime ma predomina, per me, il riconoscimento verso l’esercizio della memoria. Chi non coltiva la memoria non può elaborare ponderati convincimenti, che sono la base di una cittadinanza costruttiva. In più Vittorio Veneto è decorata per meriti alla Resistenza e annovera nel suo Albo d’onore Benito Mussolini. Aggiungervi ora la sen. Segre, oltre ad una sorta di “bilanciamento”, confermerebbe il credo antifascista della nostra città in un momento in cui esso, nella società più vasta e non solo italiana, soffre di vacillazioni ingravescenti”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×