17 febbraio 2020

Esteri

Dall'Isis l'appello ad attaccare gli ebrei

commenti |

commenti |

Isis appello per l'attacco agli ebrei

Lo Stato Islamico (Isis) ha esortato i suoi miliziani e i musulmani in generale ad attaccare gli ebrei e ad adoperarsi per far fallire il piano di pace per il Medioriente elaborato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L'appello è stato rivolto da un portavoce dell'Isis, Abu Hamzah al-Quraishi, in un messaggio audio diffuso online. Il riferimento è al cosiddetto ''accordo del secolo'' che Trump illustrerà nelle prossime ore al premier israeliano Benjamin Netanyahu.

 

''Lo sguardo dei soldati del Califfato, ovunque si trovino, è ancora concentrato su Gerusalemme'', ha detto il portavoce dell'Isis nell'audio messaggio della durata di 37 minuti. ''Nei prossimi giorni, se Dio vuole, vedrete cosa vi danneggerà e cosa vi farà dimenticare gli orrori che avete visto fino ad ora'', ha aggiunto al-Quraishi, promettendo ''attacchi senza precedenti''. Il portavoce dell'Isis ha quindi parlato del successore di Abu Bakr al-Baghdad, definendolo "determinato'' a lanciare "una nuova fase" di attacchi e incoraggiando in tal senso ''i suoi fratelli mujaheddin in tutte le province e i musulmani di tutto il mondo". In particolare, l'obiettivo è quello di concentrarsi nella "lotta agli ebrei e nel rivendicare ciò che hanno rubato ai musulmani. E questo non può essere rivendicato se non attraverso i combattimenti", ha detto.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×