19 ottobre 2020

Treviso

Circolano nonostante i divieti contro lo smog, scattano le multe a Treviso

I livelli di Pm10 ancora oltre i limiti di legge, ieri sera toccati i 189 microgrammi per metro cubo d'aria

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

blocco auto Treviso

TREVISO - La mattinata ieri era iniziata abbastanza bene. I livelli di inquinamento da polveri sottili erano appena sopra i livelli consentiti per legge, pari a 50 microgrammi per metro cubo d’aria. Poi la situazione è peggiorata. Dalle 18 hanno iniziato a salire fino a schizzare a 189 microgrammi per metro cubo d'aria alle 23 di ieri.

Il primo giorno di stretta al traffico con l’entrata in vigore dell’allerta rossa che vieta la circolazione ai veicoli a benzina Euro 0 e 1, diesel Euro 0,1, 2, 3 ed Euro 4 e ai veicoli commerciali a gasolio fino a Euro 4 (per questi ultimi nella fascia oraria 8.30-12.30), non ha ancora dato i risultati sperati. A dimostrazione che non sono solo le auto ad inquinare, anzi, le vecchie caldaie inquinano più dei diesel Euro 4.

Ieri la pattuglia della polizia locale ha effettuato i controlli in modalità dinamica, ovvero senza posti di blocco ma circolando lungo le strade della città e fermando i veicoli sospetti. Ben 150 i controlli effettuati e due le multe staccate. L’allerta rossa e i divieti resteranno in vigore finché i livelli di Pm 10 non scenderanno a livelli accettabili.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×