28 marzo 2020

Castelfranco

Tredicenni rapinati da due ragazzi più grandi: uno finisce all'ospedale

Arrestati dai carabinieri un 25enne ed un 23enne di Castello di Godego

| Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti |

bullismo

TREVISO Rapina e lesioni ai danni di tre studenti adolescenti: arrestati un 25enne ed un 22enne. I fatti si sono verificati sabato scorso, nella zona di via Paolo Piazza a Castello di Godego.

 

I tre ragazzini, di 13 e 14 anni, stavano passeggiando per strada e sono stati raggiunti dai due ragazzi più grandi, residenti in zona, i quali hanno iniziato a minacciarli ed a strattonarli, pretendendo con insistenza del denaro. I tre adolescenti hanno allora consegnato agli aggressori i pochi soldi che avevano in tasca, appena 18 euro, sperando di potersela cavare rimanendo indenni. Nonostante questo, però, uno dei tre ragazzini è stato colpito al volto da un violento schiaffo sferrato dal 22enne.

 

La scena è stata notata da alcuni passanti, che hanno avvertito subito i carabinieri di Castelfranco, giunti sul posto poco dopo. Qui hanno raccolto gli elementi necessari per individuare i responsabili e si sono messi subito sulle loro tracce. I due sono stati rintracciati e trovati in possesso del denaro sottratto poco prima ed hanno posto resistenza, strattonando i carabinieri nel tentativo di divincolarsi.

I militari li hanno comunque bloccati e li hanno accompagnati in caserma a Castelfranco.

 

Nel frattempo, lo studente colpito dallo schiaffo è stato condotto in pronto soccorso, dove gli sono state riscontrate lesioni da “trauma cranico non commotivo” considerate guaribili in cinque giorni.

 

Dopo aver tracciato un quadro completo dell’accaduto, i due ragazzi sono stati tratti in arresto e dovranno rispondere di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Attualmente si trovano agli arresti domiciliari.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×