04 aprile 2020

Basket

Treviso, beffa nel finale

La De Longhi gioca bene ma la squadra locale rimonta proprio allo scadere: finisce 77-74

Basket

foto d'archivio

CANTU' - 13^ giornata di campionato per la De’Longhi Treviso Basket che dopo la vittoria di domenica al Palaverde con Reggio Emilia affronta la trasferta di Desio contro la San Bernardo-Cinelandia Cantù.

La squadra trevigiana è attualmente con 12 punti all’8° posto, mentre Cantù è a quota 8 punti al 14°. Nell’ultimo turno la squadra di coach Pancotto ha vinto il derby con Varese 74-67 con 16 punti di Wilson e 14 di Pecchia. Dopo questo match la De’ Longhi TVB osserverà il turno di riposo e riprenderà il suo campionato dopo Natale, il 27 dicembre alle 20.30 al Palaverde contro il Banco di Sardegna Sassari (prevendita già attiva on line e nei punti vendita che si trovano sul sito www.trevisobasket.it, sezione biglietteria).

Fotu da sotto apre le danze, Logan si mette in ritmo realizzando la sua prima tripla di serata finché Tex con una bella bimane di potenza porta avanti di 5 la De’Longhi dopo tre minuti di gioco. (2-7)

Young esce dai blocchi e con il fallo di Logan manda a bersaglio tripla e libero che riportano subito la San Bernardo sul -1. (6-7) Tessitori si mangia un canestro da sotto lasciando campo aperto ai padroni di casa che con Clark completano il 7-0 di parziale e trovano il primo vantaggio del match. (9-7) Cooke si scalda mandando a bersaglio una tripla importante. Nuovo sorpasso ospite. (11-15)

Wilson e Hayes sfruttano al meglio due disattenzioni difensive dei trevigiani appoggiando facilmente quattro punti in area che riportano il punteggio in perfetta parità. (15-15) Il primo canestro in maglia Cantù di Ragland (al ritorno in Serie A), conferma quanto sia insidiosa e del tutto incerta questa sfida che al termine dei primi 10 minuti di gioco vede la San Bernardo-Cinelandia in vantaggio per 20 a 17.

Aprono il secondo quarto due bombe della coppia Alviti-Severini, a conferma delle ottime percentuali da oltre arco (5/7 da tre, 71%) di TVB che, gagliarda, torna a condurre il match. (22-23) Tessitori, servito splendidamente dalla coppia di play Nikolic-Imbrò, timbra altri 4 punti, utili a dar vita al nuovo allungo ospite. Il vantaggio è incrementato ulteriormente da Davide Alviti servito dalle mani sapienti di un Aleksej Nikolic, dominante per assist (6 in 14 minuti) e gestione del ritmo. (26-32)

Il primo massimo vantaggio dei ragazzi di coach Menetti arriva a quatto minuti dall’intervallo lungo, grazie a “speedy Cooke” che mette il turbo in contropiede, realizzando un grandissimo canestro con fallo. (29-37)

I lombardi non sembrano voler cedere, anzi, in un amen si riportano nuovamente sotto chiudendo il secondo quarto in svantaggio di sole 6 lunghezze. (35-41)

Un positivo Amedeo Tessitori, con un canestro con fallo, apre un terzo quarto incredibile e dai due volti. Il maestro del post basso Isaac Fotu guida la truppa bianco-celeste verso un nuovo allungo, concretizzato dalla meravigliosa schiacciata in contropiede di Cooke (12 punti 3/5 da due, 1/1 da tre e 6 rimbalzi). La De’Longhi ora è a +15.

L’ennesimo appoggio a canestro in semi-gancio del “Tall Black” di TVB manda in visibilio i tifosi trevigiani presenti al PalaDesio, con i ragazzi di coach Menetti in totale dominio e controllo del match sul 37 a 56.

Nel momento di massimo splendore TVB, però, stacca inspiegabilmente la spina. Cantù esce dal secondo time-out richiesto da Pancotto con la faccia di chi vuole provare a completare una insperata rimonta.

Logan è in serata no (1/9 da tre) al contrario del diretto avversario Clarke che è davvero immarcabile e, insieme alla coppia Burnell-Pecchia, inizia a colpire ripetutamente la difesa trevigiana davvero troppo disattenta. (45-56)

Trascinata dal proprio pubblico Cantù ora ha l’inerzia dalla propria parte, e piano piano, recupera definitivamente il divario. Per l’ennesima volta in stagione TVB vede recuperarsi il sostanzioso vantaggio. L’emblematico canestro sulla sirena di Wilson chiude un terzo quarto incredibile, con la San Bernardo ora sotto di sole due lunghezze. (56-58)

Tessitori e Cooke aprono gli ultimi 10 minuti di gioco, provando a scuotere i compagni che sembrano aver ritrovato la fiducia persa. (56-62) Nikolic dall’angolo realizza il suo primo canestro dal campo, mandando a bersaglio una tripla difficilissima che illude però i trevigiani. TVB torna sotto nel punteggio con la schiacciata in contropiede di Pecchia.

È vera “Cinelandia” a Cantù, le due schiacciate consecutive di Hayes valgono il nuovo pareggio a quattro minuti dal termine del match. Le percentuali da tre punti di TVB crollano drasticamente, mentre crescono quelle dei padroni che ora hanno l’inerzia pienamente dalla loro parte. Gli ultimi emozionanti minuti di partita si aprono con Logan tornato a muovere la retina avversaria con il tiro pesante. La stella Ragland lo imita, timbrando nuovamente il +2 Cantù. (72-70) Cooke esalta il proprio atletismo correggendo a canestro il lay up di Logan: +2 TVB.

Clark realizza con il fallo di Tessitori in attacco al ferro e, con il libero aggiuntivo, riporta avanti i suoi sul 73-72. Il finale è drammatico.

Uglietti sbaglia il lay-up vincente per Tessitori mentre Clark recupera il rimbalzo e va in lunetta, realizzando entrambi i liberi che blindano il successo in favore di Cantù con il punteggio di 77 a 74.

ACQUA SAN BERNARDO CINELANDIA CANTÙ – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 77-74

ACQUA S.BERNARDO-CINELANDIA: Clark 24 (7/10, 1/5), Pecchia 8 (3/6, 0/1), Young 7 (0/2, 2/5), Burnell 7 (3/9, 0/4), Hayes 11 (5/8 da 2); La Torre, Wilson 10 (4/4, 0/5), Ragland 7 (2/4, 1/2), Simioni 3 (1/1 da 3), Rodriguez. N.e.: Procida, Baparape. All.: Pancotto.
DE’ LONGHI: Nikolić 5 (0/1, 1/2), Logan 8 (1/5, 2/10), Cooke III 16 (5/8, 1/2), Fotu 10 (5/9, 0/2), Tessitori 15 (7/12, 0/1); Alviti 8 (1/1, 2/3), Imbrò (0/2, 0/2), Chillo (0/3 da 2), Uglietti 9 (2/3, 1/2), Severini 3 (1/3 da 3). N.e.: Parks. All.: Menetti
ARBITRI: NOTE: pq 20-17 , sq 35-41, tq 56-58. Tiri liberi: Cantù 14/19, TV 8/11. Da 2: Cantù 24/43, TV 21/44. Da 3: Cantù 5/23, TV 8/27. Rimbalzi: Cantù 16+31 (Hayes 6+5), TV 18+27 (Tessitori 4+8). Assist: Cantù 8 (Clark e Ragland 3), TV 17 (Nikolić 7). Spettatori:. 3000 ca

fonte: trevisobasket.it

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Coronavirus, Towns:
Coronavirus, Towns:

Basket

Coronavirus, Towns: "Mia madre in coma, è durissima"

STATI UNITI - "Mia madre è in coma e respira grazie a un ventilatore". Karl-Anthony Towns, stella dei Minnesota Timberwolves, con un lungo video su Instagram, rivela che i genitori hanno contratto il coronavirus.
 

Coronavirus, stop anche all’NBA
Coronavirus, stop anche all’NBA

Basket

Fermato nella notte, durante il riscaldamento, il match tra Jazz e Thunder per la positività al tampone da parte di un giocatore

Coronavirus, stop anche all’NBA

STATI UNITI - Clamoroso in NBA: la lega di basket si ferma a causa della diffusione del contagio da coronavirus negli Stati Uniti.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×