08 aprile 2020

Vittorio Veneto

"Mi hanno rubato le api": furto da mille euro a Vittorio Veneto, sottratti gli esemplari migliori

Sfortunato protagonista Christian Tomasi, appassionato di apicoltura

| Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - Non si sente spesso parlare di un furto d’api. Anzi, si tratta di casi molto rari: eppure Christian Tomasi, operaio 35enne con la passione dell’apicoltura, si è visto sottrarre i suoi amati insetti. Lo ha scoperto questa mattina, andando a controllare il luogo in cui aveva installato le proprie arnie, le “casette” in cui vengono allevati questi animali.

 

“Hanno scelto le famiglie di api migliori, e me le hanno rubate”, spiega Christian, che alleva le api a Vittorio Veneto. Il furto riguarda quattro arnie, che sono state “selezionate” con cura da chi le ha portate via. Proprio per questo l’apicoltore non ha dubbi: “E’ stato qualcuno del settore, si tratta di un furto da mille euro”.

 

 

Ma non c’è solo il valore economico. “Avevano anche un valore affettivo – spiega il 35enne, che vive a Colle Umberto e nella vita lavora come operaio metalmeccanico -. E’ come se ti portassero via il cane”.

 

Christian ha cominciato a dedicarsi alla nobile arte dell’apicoltura 5 anni fa, iniziando a produrre il proprio miele. Questa mattina la spiacevole sorpresa, dopo una domenica di festa passata a celebrare il 60esimo compleanno della mamma. Una passione che ora ha subito un duro colpo, visto che gli sono state rubate le api migliori e parte dell’attrezzatura. Il 35enne ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri, per tentare di scovare i responsabili del furto.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×