05 aprile 2020

Treviso

Erano in condizioni igieniche pessime, sequestrati cuccioli di bulldog francese provenienti dalla Romania

La polizia ha bloccato un furgone a Treviso. Denunciati proprietario e trasportatore

| Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti |

TREVISO Cuccioli di bulldog francese provenienti dalla Romania nascosti in cassette della frutta: scatta il sequestro della polizia. Questa mattina, una volante ha notato un furgone che percorreva via Podgora a forte velocità ed ha deciso di bloccarlo per procedere con un controllo. Dentro c’erano sei persone, alla guida un rumeno di 30 anni già noto alle forze dell’ordine. Nel retro del furgone c’erano diverse scatole accatastate, bustoni e bagagli.

 

L’attenzione dei poliziotti è stata attirata da dei guaiti provenienti da due scatole di plastica coperte, del tipo generalmente usato per il trasporto della frutta. Dentro c’erano cinque cuccioli di bulldog francese provenienti dalla Romania in condizioni igieniche pessime, tanto da essere stati sottoposti poco dopo ad una visita veterinaria.

L’autista ed i cuccioli sono stati accompagnati in Questura, dove si è proceduto congiuntamente alla Polizia Locale a valutare la posizione del soggetto e del mezzo in merito ad eventuali violazioni sul trasporto di animali in base alla normativa del codice della strada.

I cani, sottoposti a sequestro penale, sono stati affidati al canile di Treviso, in attesa di ulteriori decisioni da parte dell’autorità giudiziaria. Nel frattempo è stato rintracciato l’acquirente dei cani trasportati, un rumeno di 25 anni, il quale ha confermato che lo scambio sarebbe dovuto avvenire oggi e di essere a conoscenza delle modalità di trasporto degli animali.

Pertanto, poiché gli animali erano detenuti in condizioni pessime, sia il trasportatore che il proprietario dei cani sono stati denunciati all’autorità giudiziaria. Ulteriori verifiche verranno effettuate nei prossimi giorni.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×