18/06/2024pioggia e schiarite

19/06/2024velature lievi

20/06/2024poco nuvoloso

18 giugno 2024

Montebelluna

Casa demolita per far spazio alla Pedemontana, la storia di Monica diventa documentario

Dimitri Feltrin analizza storie private di persone che hanno dovuto fare i conti col passaggio della superstrada

|

|

MONTEBELLUNA - Dimitri Feltrin presenta il corto Asfalto#2 – Vuota, secondo capitolo della trilogia dedicata ai costi umani della Superstrada Pedemontana Veneta. A seguire torna sul grande schermo Cresceranno le siepi. Sarà presentato mercoledì 27 giugno, nell'ambito di Cine Luna, al Parco Manin di Montebelluna, il nuovo cortometraggio-documentario del regista trevignanese Dimitri Feltrin: Asfalto#02 - Vuota. Si tratta del secondo di tre cortometraggi che compongono la trilogia Asfalto, il primo dei quali è stato presentato pochi giorni fa, in apertura della decima edizione del MoFFe - Monnezza Film Festival.

 

La trilogia affronta un tema molto attuale: il passaggio della Superstrada Pedemontana Veneta lungo la campagna trevigiana. La realizzazione dell'opera, oltre a provocare effetti di carattere viabilistico e ambientale, incide anche su tante storie private. I tre cortometraggi non si occupano degli aspetti economici e ambientali, già ampiamente trattati dalla stampa, ma di quelli che potremmo definire i suoi “costi umani”, che raramente vengono presi in considerazione. Asfalto#01 - Pensare metà si è occupato delle vicende della famiglia Tonin di Riese Pio X, che a causa del passaggio della Pedemontana ha perso l’azienda agricola messa in piedi con tanto sacrificio.

 

Nel secondo capitolo, invece, la casa di Monica, completamente svuotata prima di essere demolita per fare spazio alla Superstrada Pedemontana Veneta, diventa metafora del vuoto esistenziale che la sua proprietaria sta vivendo a causa del forzato distacco dall’abitazione e dai tanti ricordi, felici e dolorosi, che ad essa la legano.

 

Il terzo capitolo, che come il secondo è ambientato a Spineda, sarà ultimato entro la fine dell’estate. La serie di corti-documentari Asfalto nasce da un progetto del fotografo e mediatore artistico Dario Antonini, con la collaborazione artistica del Collettivo Fotosocial, e si è avvalsa del contributo del Comune di Riese Pio X, ed in particolare del sindaco Matteo Guidolin, che ha sposato e monitorato con grande interesse l’evolversi del lavoro.

 

La proiezione di Asfalto#02 sarà seguita da quella di Cresceranno le siepi - Storie di contadini che amano la terra, il documentario “agricolo” di Feltrin, che affronta il tema dell'agroecologia e che ha già riscosso grande interesse anche fuori dai confini del Veneto. L’inizio della proiezione è fissato per le 21.30. I biglietti si potranno acquistare direttamente sul posto.

 



Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×