26 febbraio 2020

Conegliano

Chies dopo l'elezione: "Noi partiti con incertezze, siamo il cambiamento nella continuità"

Grande gioia per il 43enne oglianese, uscito vittorioso dal voto di domenica

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Chies dopo l'elezione:

CONEGLIANO - C’è grande soddisfazione nel centro destra, dopo la netta vittoria di domenica alle urne. Il 51,79% potevano augurarselo tutti, ma se lo aspettavano in pochi al primo turno.

 

“Auspicavamo di avere il 50% + 1, ma sapevamo che non era facile – ha commentato il nuovo sindaco Fabio Chies – C’erano 5 candidati, e si sa che la frammentazione può creare dei problemi”.

 

Tensione l’ha creata invece il lungo spoglio delle schede, durato fino all’alba di lunedì: “La lungaggine non ha di certo aiutato a rimanere sereni” ha commentato Chies.

 

Ora però c’è solo la gioia per il traguardo raggiunto, senza dover aspettare la seconda tornata elettorale: “Una bella situazione, a poco a poco stiamo realizzando il percorso che abbiamo fatto – aggiunge Chies – Siamo partiti con qualche incertezza, non era facile far capire alla gente il cambiamento all’interno della continuità.

 

Siamo andati avanti, e tutti i dubbi degli elettori del centro destra si sono dipanati. Per alcuni sembrava che avere esperienza amministrativa fosse un problema, noi abbiamo voluto valorizzarla”.

 

La prossima settimana, ha anticipato Chies, ci sarà la nomina degli assessori che andranno a comporre la giunta. E’ previsto per domani intorno alle 12, invece, il passaggio di consegne che vedrà l’ormai ex sindaco Floriano Zambon passare il testimone al neoeletto.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×