28 febbraio 2020

Vittorio Veneto

Asilo nido al Cesana Malanotti, anche la maggioranza storce il naso

Lunedì sera il voto sulla mozione delle minoranze per ritirare l'accordo

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Asilo nido al Cesana Malanotti, anche la maggioranza storce il naso

VITTORIO VENETO - Anche la maggioranza mostra perplessità sul passaggio dell’asilo nido comunale al Cesana Malanotti. E lunedì si va a votare la mozione proposta da tutte le minoranze per la revoca del protocollo d’intesa siglato dall’Ipab di via Carbonera e dall’amministrazione.

 

Il consigliere Pd Alessandro De Bastiani ha manifestato apertamente il suo pensiero in merito: “Sbaglia chi crede che il passaggio dell’asilo al Cesana costituisca un vantaggio per la città. Da una parte non c’è nessun risparmio economico, dall’altra c’è l’incognita di ciò che diventerà l’Ipab. E’ molto probabile che succeda come per l’ATM. L’asilo nido non è mai stato un problema per Vittorio Veneto, anzi, è sempre stato considerato una istituzione di cui andare fieri. Teniamocelo stretto”.

 

E per quanto riguarda la raccolta firme lanciata nei giorni scorsi dal comitato dei genitori, De Bastiani ne ha mostrato l’affinità con varie iniziative messe in piedi dallo stesso Partito Democratico. “Fanno bene i genitori a esprimere il loro punto di vista attraverso la raccolta di firme e non si curino di insinuazioni su supposte scorrettezze. Il Pd vittoriese ha sempre praticato la raccolta firme e sappiamo che ogni volta c’è qualcuno che getta fango per screditare l'iniziativa” il commento del consigliere.

 

Quella di De Bastiani non è però l’unica voce fuori dal coro, visto che a fargli eco ci ha pensato il consigliere in quota Pd Graziano Carnelos. “Sono notevolmente attento e guardingo rispetto a questa situazione. Per ora sospendo il giudizio, bisogna avere informazioni in più. E’ indispensabile un esame del consiglio comunale e delle commissioni consiliari I e III”.

 

Di fronte ad una scelta escludente, però, Carnelos non avrebbe dubbi: “E’ il Cesana ad essere al servizio del Comune, e non viceversa. Preferirei in ogni caso che nella gestione dell’asilo ci fosse il primato del Comune su quello dell’Ipab”.

 

Ancora più deciso l’intervento del consigliere dem Adriano Botteon, che ha definito “un grave errore politico della giunta” il fatto che la sottoscrizione del protocollo non sia stata preceduta dal dibattito con le forze politiche in consiglio comunale.

 

“Il nido è un fiore all’occhiello della città, prima di darlo al Cesana bisogna pensarci bene, e fare di tutto per non cederlo” ha dichiarato il consigliere. C’è – ha detto Botteon – un oggettivo problema di risorse e di personale, ed è giusto porre la questione.

 

“Ma bisogna farlo con serietà, coinvolgendo e non tralasciando il dibattito”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×