29 gennaio 2020

Vittorio Veneto

Arrivano gli Alpini, ma le vetrine di Vittorio Veneto rimangono spoglie

"Ascom e comune dormono" sostiene Bastanzetti del Sac

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Arrivano gli Alpini, ma le vetrine di Vittorio Veneto rimangono spoglie

L'entrata, spoglia, degli uffici pubblici vittoriesi

 

VITTORIO VENETO - Arrivano gli alpini, ma la città non espone nessun segno di accoglienza. A segnalarlo è Michele Bastanzetti del Sac (Società Ambiente Cultura), che ha fatto notare come circa l’80% delle vetrine degli esercizi commerciali in città sia sguarnita di qualsiasi tipo di addobbo alpino.

 

L’Adunata del Piave è ormai al via, e l’Ana di Vittorio Veneto, co-organizzatrice dell’evento, ha imbandierato tutta la città: a Treviso arriveranno migliaia di Penne Nere, che si riverseranno inevitabilmente anche nei comuni della provincia, Vittorio Veneto compreso.

 

Ma le vetrine dei negozi rimangono spoglie. “Che fa l’Ascom, dorme? per poi lamentarsi della crisi del piccolo commercio, dei vittoriesi che fan spesa fuori città, dell’ ecatombe di negozi” chiede Bastanzetti.

 

Ma non è tutto, visto che nel mirino del portavoce c’è anche il comune, che negli uffici pubblici non ha affisso nessun manifesto celebrativo, al pari degli esercizi commerciali.

 

 

“Se l’Ascom dorme il comune russa alla grande, come dimostrano le vetrine, ugualmente spoglie di un qualsiasi richiamo alpin-patriottico, di Informacittà, uffici comunali e perfino, questo è proprio ridicolo e paradossale, dell’Ufficio Informazioni Turistiche”.

 

Due esempi virtuosi sono invece il negozio “Buffetti” di via Celante e il panificio “Tami” di via Battisti, che – oltre agli addobbi – ha fatto realizzare anche un megamanifesto con la scritta “grazie di esistere” (nella foto).

 

 

“L’ufficio affissioni però, anziché esporlo magari nella trafficatissima via Celante fronte stadio, lo ha esposto nella semideserta via Brandolini. Della serie: come non ti valorizzo il cittadino che ci mette del suo per il buon nome della città” ha commentato Bastanzetti.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×