28 marzo 2020

Vittorio Veneto

“IL MIO PROGRAMMA PREVEDE IL RECUPERO URBANISTICO DEL CENTRO DI SAN GIACOMO”

Giorgio De Bastiani ribatte alla lettera aperta indirizzatagli da Alessandro De Bastiani

| | commenti | (12) |

| | commenti | (12) |

Vittorio Veneto – Alessandro De Bastiani, candidato nella lista “Costa Sindaco”, ha indirizzato una lettera aperta a Giorgio De Bastiani, candidato sindaco della coalizione di centro-destra, sostenuto dalla lista “Giorgio De Bastiani Sindaco”, da “Vittorio Vive - Lista Da Re”, dal Partito Socialista, dal Popolo delle Libertà e dall’Unione di Centro.

Alessandro De Bastiani riferisce la sua perplessità riguardo alla candidatura, in capo alla lista Giorgio De Bastiani Sindaco, di Giovanni Bassetto, presidente del quartiere di San Giacomo e convinto sostenitore del progetto di Scottà di cementificare il Brolo del Monastero di San Giacomo.

Vorrei capire se la presenza nella tua lista del Signor Bassetto vuole essere un segnale di condivisione al progetto di edificazione nel Brolo – specifica De Bastiani  - Diversamente non capisco come possa coesistere la volontà di difendere le ragioni del Monastero e la salvaguardia del Brolo con la presenza di un candidato che si è fortemente identificato con le ragioni opposte”.

“Rispondo ribaltando la domanda che mi è stata posta – dice Giorgio De Bastiani – Chiedo ad Alessandro De Bastiani se la presenza di De Vallier nella lista del Pd sia il segno di una condivisione delle sue tesi, che sono le stesse sostenute da Bassetto”.

“Appartenendo a una lista si sottoscrivono tutte le linee del programma di quella lista – continua De Bastiani - E il mio programma prevede il recupero urbanistico del centro di San Giacomo, preservando l’integrità funzionale e istituzionale del Monastero”.

Giorgio De Bastiani dichiara di non volere polemiche né strumentalizzazioni: “Io lavoro per il mio progetto e questa è la mia filosofia per il futuro. Credo che De Bastiani – conclude il candidato sindaco – si sarebbe dovuto informare meglio sulla situazione e non inviare una lettera aperta agli organi di stampa.  Se si fosse consultato con i sui colleghi di partito avrebbe scoperto che il Pd in consiglio comunale ha votato le stesse cose che sosteneva Bassetto”.

Nell’incipit della sua missiva, prima di affrontare la questione-monastero, Alessandro De Bastiani fa riferimento alle “parole indegne che vi sono state rivolte da quell’oscuro personaggio venuto da Treviso ad insultare i cittadini vittoriesi che si sono candidati alla guida della città” (si riferisce a Gentilini, il quale è intervenuto alla presentazione del candidato sindaco Da Re al bar Lux).

Giorgio De Bastiani prende le distanze:“E’ una sua posizione. Reputo i cittadini vittoriesi abbastanza intelligenti da dare il giusto peso a quelle parole”.

Cinzia Agrizzi

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dossier

ELEZIONI GIUGNO 2009

La Marca al voto: tutti i risultati delle elezioni amministrative ed europee del 6 e 7 giugno 2009

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×