07 aprile 2020

Castelfranco

LA GRADINATA PER ORA E' SALVA

Il sindaco Maria Gomierato fa sapere che il caso prima sarà oggetto di valutazione in Consiglio comunale

| | commenti |

| | commenti |

LA GRADINATA PER ORA E' SALVA

Castelfranco – Per ora la scalinata non si tocca. La ferma protesta delle minoranze in Consiglio comunale fa rallentare il sindaco Maria Gomierato. Il cantiere di piazza XXIV Maggio va avanti, potrebbe anche esserci un colpo di scena: potrebbe essere solamente rifatta la pavimentazione della piazza e la scala potrebbe non essere toccata.

Il sindaco fa sapere che la questione passerà in Consiglio comunale. Per ora si andrà avanti con il porfido in piazza e la scala non verrà toccata.

«Aspettiamo che il caso passi in Consiglio comunale, sarà oggetto di valutazione e poi si vedrà – afferma il sindaco Maria Gomierato -. Si sta per iniziare il restauro della piazza, ma per ora si va avanti con la pavimentazione, la scala non è detto venga toccata».

Il Consiglio straordinario in cui discutere il caso su richiesta delle minoranze dovrebbe tenersi entro venti giorni dalla data di presentazione della domanda, il 24 aprile scorso. Intanto Giorgio Mastrapasqua, uno dei proprietari del palazzo che dà sulla piazza va avanti con la sua campagna contro la possibile demolizione della storica gradinata.

«Può essere che si limitino al solo rifacimento della pavimentazione della piazza – afferma -, come può essere che ci siano dei contrordini, ma per ora atti formali non ce ne sono stati, quindi vado avanti». Anche Livio Frattin, capogruppo del Partito Democratico, non molla l’osso.

«Ho presentato una risoluzione in commissione Cultura affinché si esprimesse sulla sospensione dei lavori – spiega -. Dei consiglieri di maggioranza si sono trovati in imbarazzo. Il documento è stato protocollato, ne hanno preso atto e hanno detto che avrebbero trasferito la richiesta all’Amministrazione».

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×