08 aprile 2020

Castelfranco

PERIZIA SU MICHELE FUSARO: NON È PAZZO

L’esito non lascerebbe spazio a dubbi. Oggi a Venezia il processo

| | commenti |

| | commenti |

PERIZIA SU MICHELE FUSARO: NON È PAZZO

Castelfranco – Non è pazzo. L’esito della perizia psichiatrica su Michele Fusaro (in foto), il rapitore e carnefice di Iole Tassitani, parla chiaro. Nella sua mente non sarebbero presenti patologie psichiatriche.

Quindi il falegname di Bassano del Grappa avrebbe agito con lucidità. Avrebbe anche ammesso di aver uccisa la figlia del notaio di Castelfranco perché l’aveva riconosciuto e che non si sia trattato di un incidente dovuto all’impeto di un momento.

Oggi, a Venezia, il processo che lo vede in veste d’imputato verte proprio sulle 37 pagine che costituiscono la perizia psichiatrica del medico legale di Pavia Alessandra Luzzago (nota per essere stata chiamata ad analizzare anche la mente di Anna Maria Franzoni).

Fusaro non avrebbe manifestato disturbi di memoria o di comprensione e sarebbe perfettamente in grado di riconoscere la sua situazione processuale.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×