03 aprile 2020

Nord-Est

Speleologo infortunato a 50 metri di profondità

| commenti |

| commenti |

Speleologo infortunato a 50 metri di profondità

TRENTO - E' stato recuperato uno speleologo trentino di 59 anni rimasto infortunato a circa 50 metri di profondità nel Bus de l'Orca, ad Andalo (Trento).

 

Una volta trasportato fuori dalla grotta, è stato preso in carico dall'elicottero e accompagnato all'ospedale di Trento per i controlli medici. L'allarme era stato lanciato intorno alle 13 da uno dei compagni, uscito all'esterno, dopo che l'amico era caduto per un paio di metri sbattendo la schiena.

I primi a raggiungerlo sono state le squadre delle stazioni speleo di Trento e Bolzano della VI delegazione Veneto-Trentino Alto Adige, seguite poi dai soccorritori della stazione speleo di Verona assieme al medico della stazione speleo Veneto Orientale. Prestategli le prime cure e dopo avergli fatto indossare un collare, l'infortunato è stato caricato sulla barella per essere supportato nel superamento dei 250 metri circa che lo separavano dall'esterno.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×