29 marzo 2020

Nord-Est

Muore in montagna precipitando per 40 metri

| commenti |

| commenti |

Muore in montagna precipitando per 40 metri

BELLUNO - Un uomo di 46 anni, di Longarone, è morto ieri precipitando da una strada forestale, ad un'altezza di 40 metri. La vittima era partita da Igne con tre amici e, raggiunta una strada forestale, ha deciso di proseguire con il cane per un sentiero che portava a un'altra strada forestale più sopra. Quando poco dopo è tornato indietro il suo cane da solo, gli amici hanno provato a seguire la direzione intrapresa dal 46enne chiamandolo senza ricevere risposte. Non si sono fidati a proseguire per la presenza di nebbia e il terreno pericoloso, e, pensando che l'amico stesse rientrando a Igne, sono tornati indietro verso casa, trovandola vuota.

 

E' stato lanciato l'allarme e il Soccorso alpino di Longarone è risalito nel punto in cui il gruppo si era separato ed ha iniziato a cercare l'uomo, finché purtroppo, il corpo senza vita è stato individuato sotto un salto di roccia di una quarantina di metri nella zona di Rui de Diane, 200 metri sopra la strada forestale. Raggiunta e ottenuto dalla magistratura il nulla osta per la rimozione, la salma è stata ricomposta e imbarellata, per essere calata fino alla silvopastorale e poi trasportata alla camera mortuaria di Pirago. Erano presenti i soccorritori di Longarone, Valle di Zoldo e Alpago, con il Centro mobile di coordinamento e un'unità cinofila.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×