03 aprile 2020

Esteri

Orgia nella stazione di polizia durante l'allerta terrorismo

Il Belgio indaga

| commenti |

| commenti |

Orgia nella stazione di polizia durante l'allerta terrorismo

La polizia belga ha avviato un'indagine interna a seguito delle segnalazioni secondo cui soldati e agenti di polizia avrebbero partecipato a un'orgia in un commissariato nei giorni di massima allerta terrorismo dopo gli attentati del 13 novembre a Parigi. Due poliziotte e otto militari sarebbero stati protagonisti di un festino in una stazione di polizia di Ganshoren, vicino Bruxelles.

 

La vicenda ha provocato shock e indignazione tra i belgi che ricordano bene i giorni in cui Bruxelles rimase praticamente in stato d'assedio per un'allerta terrorismo a livello quattro, la massima della scala. Durante le operazioni, i soldati hanno dormito per due settimane alla stazione di polizia.

 

"Quando se ne sono andati hanno organizzato un piccolo party per ringraziare la polizia della zona", ha detto il portavoce della polizia Johan Berckmans al giornale belga 'La Derniere Heure'. "Abbiamo aperto un'indagine per scoprire cosa sia successo esattamente", ha precisato Berckmans. Tra i 15 e i 20 militari, ha detto il portavoce a 'De Standaard', hanno dormito nel commissariato per due settimane a novembre così da non doversi spostare molto alla fine del turno. La stazione di polizia era vicino a Molenbeek, dove ci sono stati diversi raid anti terrorismo dopo gli attentati nella capitale francese.

L'inchiesta interna, ha precisato Berckmans, è stata avviata dopo le segnalazioni da parte de 'La Derniere Heure' riguardo un'orgia.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×