07 aprile 2020

Treviso

"No mozziconi a terra”, anche il comune di Treviso sottoscrive la campagna di Striscia la Notizia

Il sindaco Conte si impegna a far rispettare la normativa in vigore

| Isabella Loschi | commenti |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi | commenti |

sindaco Mario Conte, Striscia la Notizia

TREVISO - Sono ancora tanti, troppi, i cittadini e passanti che camminando per le vie del centro storico, gettano mozziconi di sigaretta a terra. Se può sembrare una vecchia e ormai superata brutta abitudine, ci sbagliamo. Camminando per le vie del centro, dal Calmaggiore a piazza dei Signori a piazza Borsa, sono ancora tanti i cittadini, ma anche commercianti, esercenti di bar e attività che, dopo aver fumato davanti alla porta del loro locale gettano i mozziconi a terra invece che nei cestini.

La brutta abitudine è stata ripresa dalle telecamere della trasmissione “Striscia la Notizia” che sta portando avanti nei comuni d’Italia una campagna nazionale “No mozziconi a terra” per combattere questo malcostume.


 

Ieri l’inviato Moreno Morello è arrivato a Cà Sugana ed ha incontrato il sindaco di Treviso Mario Conte che ha sottoscritto l’accordo che prevede l’applicazione della normativa che sanziona l’abbandono a terra di mozziconi. Dal 2016, infatti, è già in vigore il divieto che prevede per i trasgressori multe fino ai 300 euro, ma quasi nessun comune a fa rispettare.

Con la firma dell’accordo anche il sindaco Conte si impegna a far rispettare la normativa. “Anch’io ho aderito alla campagna di Striscia la Notizia “No Mozziconi a terra” contro il diffuso malcostume di gettare a terra uno dei rifiuti più inquinanti al mondo - ha detto Conte - L’accordo sottoscritto prevede l’applicazione della normativa che sanziona l’abbandono a terra di mozziconi. Salvaguardiamo l’ambiente”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×