28/11/2021pioggia e schiarite

29/11/2021sereno

30/11/2021velature lievi

28 novembre 2021

Vittorio Veneto

"No compromessi su Piazza Meschio"

Il gruppo Rinascita Civica-Partecipare Vittorio: "Se il comune ha speso 720mila euro, altrettanto dovrà rifondere l'assicurazione"

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Piazza Meschio

VITTORIO VENETO – «Nessun passo indietro su piazza Meschio». Per il gruppo Rinascita Civica-Partecipare Vittorio l’amministrazione comunale non deve cedere ad un compromesso. Se il comune ha speso 720mila euro per ultimare la piazza, a tanto dovrà ammontare la somma che l’assicurazione liquiderà alle casse comunali.



È ancora irrisolta la questione legata alla fideiussione sui lavori della piazza. A fine 2020 avrebbe dovuto tenersi un’udienza in tribunale, ma il Comune ha chiesto di posticiparla nel tentativo di trovare un nuovo accordo extragiudiziale con l’assicurazione Zurich. Anni fa Zurich aveva proposto al comune 450mila euro, somma ritenuta incongrua sia alla passata amministrazione Tonon, sia all’attuale del sindaco Antonio Miatto.



«Non c'è spazio per un compromesso al ribasso – afferma la civica di minoranza -. Tutte le vicende, i confronti e gli scontri che si sono succeduti nei 15 anni nei quali si è dipanata questa "saga" dovrà avere una conclusione coerente. Il comune ha l'obbligo di recuperare tutti i soldi che ha speso e portare a casa i 40 parcheggi sotterranei, che a tuttora sono di proprietà dell'impresa costruttrice. E dev'essere rispettato anche l'accordo iniziale che prevede l'esonero del comune della manutenzione della piazza».



Rinascita Civica lo afferma chiaramente prima che in consiglio comunale approdi un eventuale accordo con «strane proposte di "accomodamento"». E già è pronta un’interrogazione da portare in consiglio per far chiarezza sulla situazione.


 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×