19 ottobre 2021

Montebelluna

Nervesa: nuovo cantiere gas/acqua grazie a sinergia ATS e Ascopiave

Alto Trevigiano Servizi e AP Reti Gas del Gruppo Ascopiave hanno avviato il cantiere per la ristrutturazione e realizzazione di nuove condotte idropotabili e del gas

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Nervesa, cantiere gas/acqua, sinergia ATS e Ascopiave

NERVESA DELLA BATTAGLIA - Continua l’opera dei gestori delle reti idriche e del gas per l’ammodernamento degli impianti e la realizzazione di nuove condotte. Alto Trevigiano Servizi e AP Reti Gas del Gruppo Ascopiave hanno avviato il cantiere per la ristrutturazione e realizzazione di nuove condotte idropotabili e del gas nel Comune di Nervesa della Battaglia e tra le vie inserite in tale opera è compresa la Strada Provinciale “77” Nord Montello, dal Km. 0+110 al Km. 5+000 "Vie XIII Armata – X Armata".

Per Alto Trevigiano Servizi si tratta di un investimento di 900.000 euro che si inserisce nello studio di ottimazione e riorganizzazione delle risorse e reti idriche della parte collinare “Montello” del comune di Nervesa della Battaglia, oltre la creazione di distretti idraulici omogenei per pressione di esercizio. Il progetto prevede la sostituzione di quasi 5 km di condotta in acciaio di differenti diametri, la realizzazione di una nuova rete principale in ghisa sferoidale con tubazioni principali Dn150 mm. e secondarie Dn100 mm., l’istallazione di pozzetti per l’alloggiamento di riduttori di pressione esterni alla sede stradale e la posa di un tubo guaina per il passaggio di cavi elettrici. Sono previsti, inoltre, il rifacimento di tutti i nodi idraulici e il collegamento con le condotte esistenti e la realizzazione di tutti gli allacciamenti di distribuzione delle utenze in essere alla nuova condotta con la posa del pozzetto di alloggio contatore a confine tra suolo pubblico e proprietà privata, in ottemperanza al vigente regolamento, per il tratto della S.P. 77 compreso tra l’incrocio con via A. Diaz e l’intersezione con via X Armata.

Per AP Reti Gas i lavori rientrano tra i più importanti interventi di metanizzazione del territorio realizzati dal Gruppo Ascopiave negli ultimi anni: complessivamente si parla di un investimento di oltre 1,8 milioni di euro, interamente sostenuto dal Gruppo Ascopiave, che prevede la posa di oltre 16 Km di rete in varie vie e località del territorio comunale (VIII e X Armata, Gerani, Lama, Canal Sacco, Riedi, Del Volante, XV Giugno, Mur dei Patri, Riscossa, Granze, Madonnetta, Baracca, Montello) non ancora raggiunte del servizio. L’iniziativa prevede inoltre condizioni particolarmente vantaggiose per i cittadini che faranno richiesta dell’allacciamento e attiveranno un contratto di fornitura. I lavori nel territorio comunale sono iniziati nel 2020 e termineranno entro il 2021.

Data la particolarità del territorio in termini di eventi storici e conformazione, la progettazione è stata oggetto del parere favorevole da parte del reparto infrastrutture dell’Esercito Italiano, relativo al servizio di bonifica bellica sistematica terrestre. Alto Trevigiano Servizi e AP Reti Gas, hanno provveduto a finanziare le indagini geofisiche al fine di rilevare le aree a rischio bellico della futura sezione di scavo, e alla bonifica delle aree ad alto rischio per scongiurare inneschi di ordigni rimasti inesplosi. La bonifica del sito, operata da una ditta specializzata e abilitata, si è già conclusa.

Il Presidente di Ats, ing. Fabio Vettori dichiara con orgoglio: “Alto Trevigiano Servizi ha sviluppato, nel tempo, una proficua collaborazione col Gruppo Ascopiave e in particolare per questo progetto con AP Reti Gas. Obiettivo comune per le nostre due società è ridurre al minimo i disagi per utenze e residenti, senza contare i vantaggi in termini di economicità, sicurezza e riduzione dei tempi di esecuzione”. “Lavorare in sinergia permette di realizzare delle interessanti economie di scala - commenta il dott. Nicola Cecconato, Presidente del Gruppo Ascopiave - e di garantire servizi efficienti e all’avanguardia. La nostra società investe sul territorio decine di milioni di euro ogni anno, come dimostrano gli importanti interventi su Nervesa della Battaglia”.


 

 


| modificato il:

Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×