25 febbraio 2021

Treviso

Nel 2020 nella Marca oltre 9mila morti

La più colpita è l'area dell'Asolano che registra un aumento di decessi del 17%

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

medici reparto

TREVISO - Nel 2020 in provincia di Treviso sono stati registrati 9.148 decessi, 4430 uomini e 4718 donne, il 12% in più rispetto alla media dei quattro anni precedenti ( 2015-2019) che si attesta a 8132 decessi. “L’aumento medio registrato pari al 12% nella nostra provincia è certamente dovuto al Covid-19”, conferma l’Ulss2.

L’anno scorso ha perso la vita il 21% in più delle persone over 85 rispetto alla media dei cinque anni precedenti. Analizzando nel dettaglio le aree della Marca, prendendo in esame le tre vecchie Ulss 7 (Pieve di Soligo), 8 (Asolo) e 9 (Treviso), si evidenzia un aumento dei decessi nell’area dell’Asolano che ha registrato anche, come ha spiegato il dottor Mauro Ramini del servizio epidemiologico di Treviso, un notevole numero di contagi. “I comuni dell’Asolano presentano maggiori casi di positività rispetto al resto della provincia”. Nell’ex Ulss 8 infatti si sono registrati nel 2020 2481 decessi, il 17% in più rispetto alla media degli ultimi cinque anni che si attestava a 2127. Per quanto riguarda l’ex Ulss 7, invece, l’aumento registrato è del 9% (2452 decessi) e nell’ex Ulss9 i decessi sono stati pari a 4215, il 12% in più rispetto alla media degli anni precedenti ( 3756 decessi).

“Analizzando le classi di età - sottolinea Ramini - nel 2020 si evidenzia una diminuzione della mortalità nelle classi di età più giovani: da 0 a 24 anni sono stati registrati 26 decessi ( -40%) contro i 43 della media degli anni precedenti e 82 decessi tra i 25 e i 44 anni, un 20% in meno. Questo ci fa pensare che nell’anno appena concluso ci sia stata una diminuzione ad esempio delle morti dovute agli incidenti stradali”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×