01/02/2023parz nuvoloso

02/02/2023poco nuvoloso

03/02/2023poco nuvoloso

01 febbraio 2023

Vittorio Veneto

Nata disabile, il risarcimento non arriva

Bimba tetraplegica e cieca per un parto tardivo: la famiglia attende 1,5 milioni

|

|

Nata disabile, il risarcimento non arriva

VITTORIO VENETO - I familiari di una bambina oggi di nove anni, rimasta disabile a causa di un parto tardivo all'ospedale di Vittorio Veneto, nel 2005, stanno ancora attendendo la liquidazione di un risarcimento di 1,5 milioni di euro riconosciuto dal tribunale civile di Treviso la scorsa estate.

 

A renderlo noto è il presidente di Obiettivo Risarcimento, Roberto Simioni, agenzia privata a cui la famiglia si era rivolta cinque anni dopo la nascita della piccola ed attraverso la quale è stata assistita nell'istruzione della causa civile conclusa con una sentenza favorevole. "Rammarica - ha detto Simioni - che la famiglia sia stata vittima due volte. Davanti alla prima perizia medico-legale, che evidenziava quanto poi sancito in sede di tribunale - ha spiegato - la controparte aveva infatti offerto una cifra non equa rispetto ad un dramma che una mamma, un papà ed il fratello, sono costretti a vivere ogni giorno. L'auspicio - ha concluso - è che la vicenda possa concludersi in tempi immediati viste le sofferenze inenarrabili patite dall'intero nucleo familiare".

 

La direzione dell'Ulss7 ha reso noto di essersi già attivata con la compagnia assicurativa affinché proceda al pagamento del risarcimento.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×