24 ottobre 2021

Nord-Est

Multe non pagate per quasi 50.000 euro

Commerciante di origine salentina incastrato dalla Polizia locale di Venezia

|

|

autovelox

VENEZIA - Un commerciante pugliese circolava dal 2019 con la sua auto di grossa cilindrata e collezionando multe degli autovelox. Aveva anche lasciato la propria auto in sosta senza pagare il ticket, convinto che risultando irreperibile nella propria residenza non fosse tenuto a pagare le multe.

Il notevole numero di infrazioni, invece, ha attirato l’attenzione di un agente della Polizia locale di Venezia che ha deciso di fare ricerche anche sui social per provare a rintracciare il conducente dell’auto fantasma, al quale gli uffici postali del Salento non riuscivano a notificare gli avvisi di pagamento.

Alcune foto riprendevano l’insegna di un’attività commerciale, situata in Puglia, e di sua proprietà.

All’agente in servizio nell’Ufficio contravvenzioni della Polizia locale di Venezia non è sfuggito il particolare, ricordando di avere visto la stessa insegna in un’attività del centro storico.

Dopo una breve verifica si è risaliti al titolare, subito contattato e invitato a presentarsi negli uffici di via Cappuccina, a Mestre, dove gli sono stati notificati tutti i verbali per violazioni al Codice della Strada (oltre 500) per un importo totale che supera i 48.000 euro.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×